PDA

Visualizza la versione completa : Anno matematico


Maeve
18-02-03, 13:44
Qualcuno mi sa dire qualcosa su cos'è l'anno matematico e quando accadrà il prossimo? :D
Ciao ciao e grazie
Maeve

erco
18-02-03, 22:43
Ciao Maeve
Non ho trovato la definizione intera...
Ho perciò sommato le definizioni delle due parole... ;)
Mi risulta che sia "un anno che sa far di conto". ;D
Sono in attesa di un parere più serio, la faccenda mi incuriosisce... :o
Ciao Ugo

Maeve
19-02-03, 12:24
Guarda, io so solo che è stato ripreso da Leopardi in una sua operetta morale. :)
In cui le mummie ritornano in vita per 15 minuti e parlano con un dottore. ;D

Stefan65
19-02-03, 15:39
Ciao, io ho trovato questo:

"Il 6 maggio 1992 a Rio de Janeiro il 2000 è stato proclamato «THE WORLD MATHEMATICAL YEAR» (anno mondiale della matematica) [dall'UNESCO]. Tra le tante iniziative promosse in tutti i paesi del mondo riferiamo del concorso per la migliore immagine «MATEMATICA». L’immagine vincitrice, proposta da Stèphane Durand dell’Universitè de Montreal, è qui riportata [è un girasole aperto]. Durand ci chiede, a commento della fotografia: «Perché i semi di girasole mostrano una struttura di 34 curve in senso orario e 21 in senso antiorario?
Perché i ranuncoli hanno 5 petali? Perché l’ananas ha 8 diagonali in una direzione e 13 nell’altra? Perché le margherite generalmente hanno tra i 34-55-89 petali? Tutti questi numeri fanno parte di una sequenza di numeri studiata per la prima volta nel 1202 dal matematico pisano Fibonacci (1; 1; 2; 3; 5; 8; 13; 21; 34; 55; 89; 144,…) dove ogni numero, a partire dal 2, è ottenuto addizionando i due precedenti."

Non ho trovato tracce del prossimo anno matematico, ma temo che sarà tra parecchio...
Ciao, Stefano.

Maeve
19-02-03, 18:01
Non penso che sia proprio quello che hai trovato tu Stefano, perchè io parlavo dell'anno matematico di cui parla Leopardi nel "dialogo di Federico Ruysch e delle sue mummie" (1824)

"Ruysch: Dunque che è cotesta fantasia che vi è nata adesso, di cantare?
Morto: Poco fa sulla mezza notte appunto, si e compiuto per la prima volta quell'anno grande e matematico, di cui gli antichi scrivono tante cose; e questa similmente è la prima volta che i morti parlano. E non solo noi, ma in ogni cimitero, in ogni sepolcro, giù nel fondo del mare, sotto la neve o la rena, a cielo aperto, e in qualunque luogo si trovano, tutti i morti, sulla mezza notte, hanno cantato come noi quella canzoncina che hai sentita.
Ruysch: E quanto dureranno a cantare o a parlare?
Morto: Di cantare hanno già finito. Di parlare hanno facoltà per un quarto d'ora. Poi tornano in silenzio per insino a tanto che si compie di nuovo lo stesso anno."

E qui trovate tutta l'operetta morale:
http://www.geocities.com/lericordanze/dialogo_di_federico_ruysch_e_delle_sue_mummie.htm


Comunque grazie Stefano. :)

Redactor
19-02-03, 18:35
Dunque, il concetto di "anno matematico" è legato ad un'attesa messianica di un evento che darà vita sulla Terra ad una sorta di continua miracolazione.
Se ne era parlato in occasione di una recente data polindroma:

" Prendetevi tutti guardia: il 20 febbraio C.A.
si verificherà, alle ore 20:02, la tripla palindromia
anno - mese - giorno - ora:

20 02 20 02 20 02

Come narrano gli scritti sapienziali questo
innescherà l'ANNO MATEMATICO: i morti si leveranno
dai sepolcri e converseranno con i vivi per un
quarto d'ora, vi sarà un'apparizione di Egurandish,
il Sacro Graal rivelerà la sua posizione emettendo
suoni di unda maris, i tetti dei palazzi dei
superbi si trasformeranno in brace incandescente.
Un'oscura presenza.../

Maeve
19-02-03, 19:55
Grazie Redactor, :)
quindi teoricamente il prossimo anno matematico ???dovrebbe accadere il 30 marzo 3003? ::)

p.s.: che noia, sta cosa doveva spiegarcela la prof >:( :(

erco
19-02-03, 21:03
Ti sembrava semplice Maeve...
Altre notizie in arrivo.
E non sono per niente buone adesso inserisco quanto ho copiato...

Ciao Maeve
Il mio vocabolario di latino (R. Bianchi O. Lelli) così recita:
Magnus annus, il grande anno, di cui è discussa l'estensione tra gli scienziati ed i filosofi antichi.
Da una testimonianza di Tacito (Or., 16) sappiamo che Cicerone nell'Hortensius calcolava la durata del MAGNUS ANNUS in 12.954 anni solari.
Altri calcoli svariatissimi portavano a cifre altrettanto disparate circa il "grande anno, che si verifica allorchè si compie il ritorno del Sole e della Luna e dei cinque pianeti alla medesima rispettiva posizione, essendo terminati i corsi di ciascuno" (Cic. De nat. deor. 2, 20. 51): Eraclito calcola questi lunghi periodi di tempo in 10.800 anni; Platone in 15.000 anni; Firmino Materno in 300.000 generazioni di uomini.

Poichè il Leopardi fa dire al morto(!?!?!?) "Poco fa sulla mezzanotte appunto, si è compiuto per la prima volta quell'anno grande e matematico, di cui gli antichi scrivono tante cose;..."
Sulla parola "grande" c'è un richiamo che conduce alla seguente nota:
Quell'anno grande: "Pitisc. Lexic. Antiq. Rom. art. Annus Magnus. - Cic. de nat. deor. 1. 2. c. 20" (Leopardi).

Faccio presente che l'alta cultura dimostrata in questo scritto, è da accreditare agli autori indicati.
La mia abilità è di "copiatura". Spero di aver copiato giusto.
Grazie Maeve che mi hai permesso di conoscere anche questa...
Con affetto, Ugo

Maeve
19-02-03, 21:11
Grazie a te Ugo!
Sinceramente non ci avevo pensato di andare a guardare sul dizionario di latino (sarà anche perchè io e il latino non andiamo molto d'accordo! ;) E si che un mio avissimo (superlativo di avo :P :P) era un grande poeta, storico e letterato latino. :(ARGH! Se mi vedesse morirebbe!! :P :P :P)
Grazie a tutti comunque, mi servirà nell'interrogazione di italiano. :D

Stefan65
20-02-03, 08:58
Altro che UNESCO!
Beh, complimentissimi per la vostra cultura classica!
Comunque nel topic iniziale non c'era alcun riferimento
all'aspetto letterario dell'anno matematico.

Già che ci siete, mi date una mano per trovare un archivio su Internet delle primissime immagini astronomiche, dagherrotipi, lastre al collodio ecc.?
GRAZIE!
Ciao a tutti, Stefano.

erco
20-02-03, 12:29
Comunque nel topic iniziale non c'era alcun riferimento
all'aspetto letterario dell'anno matematico.
Ciao a tutti, Stefano.

Il topic richiedeva "cos'è l'anno matematico".
Abbiamo ritenuto giusto spiegare a Maeve quanto i nostri libri sono in grado di dare.
Saluti Ugo

Maeve
20-02-03, 14:23
Grazie comunque a tutti, oggi la prof me l'ha chiesto e dopo la mia breve esposizione sull'anno matematico e sui calcoli di Cicerone, ha esclamato "O Maria!" ;D
Poi la campanella è suonata per fortuna ;) :D

erco
20-02-03, 18:03
Ciao Maeve
Ho provato a far di conto e mi risulta che la condizione richiesta per l'annus magnus, si verifica ogni 119 884 anni!!!. :o
Ho preso i cinque pianeti, rispetto alle stelle, non tenendo conto della Luna. ::)
Chi conosce meglio la matematica forse trova un periodo più breve (minimo comune multiplo!). ;D
Saluti Ugo

Mars4ever
28-04-03, 20:44
Grazie Redactor, :)
quindi teoricamente il prossimo anno matematico *???dovrebbe accadere il 30 marzo 3003? ::)

Se vuoi una palindromia completa anche con l'orario, mi sembra difficile che ci siano le ore 30:03 (sarebbe 30-03-3003 ore 30:03 :o)!
E poi, questi discorsi sulla palindromia secondo me sono solo ca*e, perché sia la misura della data e dell'ora, che la loro scrittura, sono solo convenzioni, infatti per esempio gli Americani scrivono anno-mese-giorno: addio data palindroma! ;D 2002-02-20!!! ::)

Maeve
29-04-03, 17:54
Se vuoi una palindromia completa anche con l'orario, mi sembra difficile che ci siano le ore 30:03 (sarebbe 30-03-3003 ore 30:03 :o)!
E poi, questi discorsi sulla palindromia secondo me sono solo ca*e, perché sia la misura della data e dell'ora, che la loro scrittura, sono solo convenzioni, infatti per esempio gli Americani scrivono anno-mese-giorno: addio data palindroma! ;D 2002-02-20!!! ::)

Hai ragione su tutto, ma a me serviva solo un aiutino sull'anno matematico per un'interrogazione di italiano. Se qualcuno vuol credere ad eventi magici durante gli anni suddetti sono sue scelte. :) ;)