PDA

Visualizza la versione completa : Mura Ciclopiche del Circeo - Toro/Perseo


kerosene
01-04-08, 17:26
Qualche tempo fa ho inserito nel mio sito questo articolo...

http://www.circei.it/storia/poligoni/23coste.htm

Si puo, secondo voi, affermare che la scelta della costellazione del Toro ha trovato nell'Acropoli di Circei - lazio - un riscontro architettonico che fu ispirato da una armoniosa coincidenza tra situazioni astronomiche e determinate scadenze cronologiche ?

francesco de innocentis 1
01-04-08, 19:07
Qualche tempo fa ho inserito nel mio sito questo articolo...

http://www.circei.it/storia/poligoni/23coste.htm

Si puo, secondo voi, affermare che la scelta della costellazione del Toro ha trovato nell'Acropoli di Circei - lazio - un riscontro architettonico che fu ispirato da una armoniosa coincidenza tra situazioni astronomiche e determinate scadenze cronologiche ?

NONOSTANTE NON FOSSI UNO STORICO, potrei farti i complimenti per l'articolo e provare a dar sfogo alla mia fantasìa..... .. .. .. . ... .. . .. .. . .. .... .. . .. .. . . . . .
-in quei tempi le civiltà erano tutte poco industrializzate (anzi, erano dei "caproni":D che non conoscevano né il carbone, né il petrolio ed i metalli venivano lavorati a mano....), basate solo sull'agricoltura e poche altre cose, per loro il cielo era riconducibile ad un grande calendario che, cambiando ad ogni periodo dell'anno, poteva orientare nei raccolti questa gente......
per non complicarsi la vita facevano in modo che grazie alle loro opere il Sole, le stelle ecc. capivano quando seminare e raccogliere.
:hello::hello::hello:

Redactor2
01-04-08, 22:12
Tirata per i capelli all'inverosimile...



Qualche tempo fa ho inserito nel mio sito questo articolo...

http://www.circei.it/storia/poligoni/23coste.htm

Si puo, secondo voi, affermare che la scelta della costellazione del Toro ha trovato nell'Acropoli di Circei - lazio - un riscontro architettonico che fu ispirato da una armoniosa coincidenza tra situazioni astronomiche e determinate scadenze cronologiche ?

sumer
02-04-08, 07:06
...in quei tempi le civiltà erano tutte poco industrializzate (anzi, erano dei "caproni" che non conoscevano né il carbone, né il petrolio ed i metalli venivano lavorati a mano....)...
Andiamoci piano, Francesco. Chiamali pure "caproni", ma quello che hanno fatto è difficile anche per noi "uomini tecnologicamente evoluti" ripeterlo!
Leggendo il saggio citato si vede che ci si riferisce all'epoca tra il 4000 e il 1000 a.C.: le conoscenze dei Sumeri, degli Egizi e delle altre popolazioni erano già incredibilmente avanzate. La capacità costruttiva era fantastica (basti pensare alla piana di Giza...).
Evitiamo i luoghi comuni che vogliono gli "antichi" ignoranti e solo noi moderni "intelligenti": è un falso storico (oltre che un'esagerata autoesaltazione...)!
Sumer

Mizarino
02-04-08, 09:46
Evitiamo i luoghi comuni che vogliono gli "antichi" ignoranti e solo noi moderni "intelligenti": è un falso storico (oltre che un'esagerata autoesaltazione...)!

Mmm ... Perdonami la precisazione, ma "ignorante" si contrappone a "istruito", non a "intelligente".
Direi che gli antichi erano nel complesso sicuramente più "ignoranti" di noi ma ugualmente intelligenti, anzi probabilmente di più visto che allora la selezione naturale eliminava gli stupidi molto più in fretta di quanto non faccia adesso ...:D

sumer
02-04-08, 12:52
Mmm ... Perdonami la precisazione, ma "ignorante" si contrappone a "istruito", non a "intelligente"....
:ok:
Proprio per questo (tenuto conto anche di quanto si dice in altri interventi di questo forum) ho usato le virgolette... ;)
Per quanto riguarda la naturale selezione degli "stupidi" sono perfettamente d'accordo!

francesco de innocentis 1
02-04-08, 18:57
eliminava gli stupidi molto più in fretta di quanto non faccia adesso ...:D

infatti adesso sono gli stupidi ad eliminare gli intelligenti:
fanno i parassiti, vivono sulle spalle degli altri e non hanno voglia di fare nulla:fis:...............

Eminem2Pac
11-04-08, 13:15
bravo...la penso come te! ciaoo