PDA

Visualizza la versione completa : Quando la Sfinge puntava la costellazione del Leone


CeresFelipe
12-04-14, 00:58
Vi riporto wikipedia, faccio prima:
"Dato che le prove che porterebbero a Chefren sono ambigue e circostanziali, l'idea di chi e quando costruì la sfinge è ancora oggetto di dibattito.
Un'argomentazione sostenuta da Bauval e Hancock per supportare la teoria è che la costruzione della sfinge sarebbe iniziata nel 10500 a.C., che la forma di leone sarebbe un riferimento all'omonima costellazione, e che piramidi, sfinge e Nilo rappresenterebbero Orione, Leone e Via Lattea.
La data del 10500 a.C. fu scelta perché essi sostenevano che fosse l'unico periodo della precessione degli equinozi in cui l'era astrologica era quella del Leone, e la costellazione nasceva perfettamente ad est della sfinge durante l'equinozio di primavera. Ipotizzarono anche che in quest'epoca gli angoli tra le tre stelle della cintura di Orione e l'orizzonte fosse una "perfetta coincidenza" con gli angoli tra le tre grandi piramidi di Giza. Questi concetti, assieme ad altre teorie, furono usati per sostenere l'esistenza di un'antica civiltà sconosciuta, tecnologicamente avanzata e oggi scomparsa, che fece da progenitore a tutte le civiltà.
La teoria di una sfinge più antica ricevette sostegno da alcuni geologi. Il più famoso, Robert Schoch, sostenne che gli effetti dell'erosione dell'acqua sulla sfinge dimostrano che parti del monumento furono scolpite almeno nel 7000–5000 a.C. L'analisi di Schoch è stata ampiamente condivisa da un altro geologo, David Coxill, il quale sostiene che la sfinge fu duramente colpita dalla pioggia, e che quindi deve risalire al periodo predinastico." da http://it.wikipedia.org/wiki/Teoria_della_correlazione_di_Orione#Leone_e_sfinge

L'archeoastronomia usa software all'avanguardia (es. SkyGlobe) per "ricostruire" il cielo del passato...ecco com'era il cielo davanti alla Sfinge nel 10500 a.C.:
http://i60.tinypic.com/2e5tjmh.gif

Inoltre la sua testa:
1) non è proporzionata al corpo
2) è più rovinata del corpo e realizzata con un altro materiale (pietra calcarea dura)
3) non rappresenta assolutamente il faraone Chefren...recenti studi ipotizzano somiglianze con Cheope, ma è più probabile che, considerando i lineamenti e la struttura, assomigli alla popolazione nera dei Nubiani

astromauh
12-04-14, 05:10
Conosco poco l'argomento, la datazione "ufficiale" della Sfinge su cosa si basa?

Sono stati trovati papiri che attestano che la Sfinge è stata costruita in un certo periodo?

Va bene che sono passati almeno 4 millenni dalla sua costruzione, ma trattandosi di un monumento "notevole", mi immagino che qualche documento o qualche cronaca che chiarisca quando sia stata costruita dovrebbe essere arrivato fino a noi.

Non nego che l'idea che possa essere molto più antica un po' mi affascina perché sarebbe una conferma della teoria astrologica delle ere zodiacali, che vuole che la costellazione intercettata dal punto vernale influisca sul carattere generale di una era, dandogli la propria impronta.

Però credo di più alla validità della teoria astrologica delle ere precessionali, di quanto creda che la Sfinge sia stata costruita in un periodo così lontano da quello che pensano la maggior parte degli archeologi.

Per quanto riguarda invece l'allineamento tra le piramidi e le stelle della cintura di Orione, e cose del genere, penso che se si cercano delle somiglianze tra delle costruzioni e il cielo, si finisce sempre per trovarle. E' un po' come osservare le nuvole, si può sempre scorgere qualcosa in esse, ma non perché questo significhi veramente qualcosa.

Io ho disegnato tra la pancia e il torace la costellazione del piccolo carro da diversi grossi nei, vorrà dire qualcosa, è un segno del destino? Era scritto nelle stelle che sarei diventato un astrologo? :D

PS

Hai un nome simpatico, ultimamente di Ceres me ne sbevazzo un po'.

:hello:

CeresFelipe
12-04-14, 09:28
Conosco poco l'argomento, la datazione "ufficiale" della Sfinge su cosa si basa?

Sono stati trovati papiri che attestano che la Sfinge è stata costruita in un certo periodo?

Va bene che sono passati almeno 4 millenni dalla sua costruzione, ma trattandosi di un monumento "notevole", mi immagino che qualche documento o qualche cronaca che chiarisca quando sia stata costruita dovrebbe essere arrivato fino a noi.

Non nego che l'idea che possa essere molto più antica un po' mi affascina perché sarebbe una conferma della teoria astrologica delle ere zodiacali, che vuole che la costellazione intercettata dal punto vernale influisca sul carattere generale di una era, dandogli la propria impronta.

Però credo di più alla validità della teoria astrologica delle ere precessionali, di quanto creda che la Sfinge sia stata costruita in un periodo così lontano da quello che pensano la maggior parte degli archeologi.

Per quanto riguarda invece l'allineamento tra le piramidi e le stelle della cintura di Orione, e cose del genere, penso che se si cercano delle somiglianze tra delle costruzioni e il cielo, si finisce sempre per trovarle. E' un po' come osservare le nuvole, si può sempre scorgere qualcosa in esse, ma non perché questo significhi veramente qualcosa.

Io ho disegnato tra la pancia e il torace la costellazione del piccolo carro da diversi grossi nei, vorrà dire qualcosa, è un segno del destino? Era scritto nelle stelle che sarei diventato un astrologo?

PS

Hai un nome simpatico, ultimamente di Ceres me ne sbevazzo un po'.

:hello:
ahhaahahahaahaha...
Cmq giusto per farti capire come gli archeologi datano la piramide di Cheope, ti dico con certezza che l'unica prova che essa risalga al periodo di Cheope, è una scritta in rosso (non voglio chiamarlo manco geroglifico) "Rahta", scoperta dal colonnello Howard Vyse (noto falsario vissuto tra il 1784 e il 1853)...a quel tempo si credeva che Cheope si scrivesse Rahta, ma poi tutti gli archeologi concordarono che Cheope si scrive Khufu...le differenze tra i 2 geroglifici sono notevoli...il colonnello ci rimase malissimo, anche perchè ci mise molto impegno a pitturare di rosso quel geroglifico...pensa, si trova nella stanza del re, TRA DECINE DI SCRITTE DEL 1800...chiunque entrava e scriveva...ora te la mostro (si trova nell'angolino dove c'è un signore):
http://i59.tinypic.com/2vchyts.jpg
Gli antichi egizi, soprattutto quando si trattava di faraoni, non sbagliavano mai la scritta del nome (era ritenuto un affronto) e soprattutto SCOLPIVANO I GEROGLIFICI...NON LI PITTURAVANO IN MANIERA ROZZA...eccolo qua:
http://i61.tinypic.com/deb24m.jpg
differenze tra Rahta e Khufu: http://i62.tinypic.com/2z6tm5f.png

Ti ho fatto tutto questo discorso per farti capire che già è in dubbio la datazione della piramide di Cheope, vista l'unica prova (per altro falsa), FIGURIAMOCI LA SFINGE DOVE NON ESISTE NESSUNA PROVA! Se non quelle che ti ho riportato sopra...
Eppure gli archeologi accademici, che hanno scritto montagne di libri su questi monumenti, si ostinano a dire che risalgono al 2500 a.C. ...questione di prestigio personale, non realtà.
P.S. la storiella degli schiavi che costruivano la piramide, sai da dove viene? Erodoto...definito da Aristotele un "mitologo", ossia un racconta balle.....

c8sgtxlt
12-04-14, 15:06
CeresFelipe,ti prego di leggere questo link e attenerti alle sue regole

http://www.trekportal.it/coelestis/showthread.php?t=42330

fran&cis
12-04-14, 15:21
Un'argomentazione sostenuta da Bauval e Hancock (*)

(*) due noti avventori di un pub dell'hinterland di Londra (n.d.r.)......

astromauh
12-04-14, 15:54
Cmq giusto per farti capire come gli archeologi datano la piramide di Cheope, ti dico con certezza che l'unica prova che essa risalga al periodo di Cheope, è una scritta in rosso

Ma dai... non credo che gli archeologi hanno datato la piramide di Cheope per una scritta in rosso che potrebbe aver fatto chiunque.

Non conosco l'archeologia, ma non credo che gli archeologi siano così superficiali.

Visto che tu ti dici certo che sia così, sarebbe mio compito dimostrarti che non è come dici, perché in realtà ci sono centinaia di ragioni per cui la piramide di Cheope risale proprio al periodo di Cheope, solo che sfortunatamente personalmente queste ragioni non le conosco, e quindi preferisco lasciare la parola ad altri.

:hello:

CeresFelipe
12-04-14, 17:35
CeresFelipe,ti prego di leggere questo link e attenerti alle sue regole

http://www.trekportal.it/coelestis/showthread.php?t=42330

ok, scusami...non lo sapevo :ok:
astromauh, attendo le tue centinaia di prove...io almeno una (falsa) te l'ho data...

delo
12-04-14, 23:21
Gli Egizi scolpivano o dipingevano i geroglifici, a seconda della convenienza.
L'attribuzione della sfinge (che gli egizi chiamavano Horo dell'Orizzonte*) a Chefren è antica, ex la nota "Stele del Sogno" di Tutmosi IV (XVIII dinastia, la stele è datata al 1400ac circa). Per la maggior parte della sua esistenza il monumento è rimasto sepolto dalle sabbie, emergendo perlopiù il volto: la stele medesima racconta di come il "dio" sia apparso in sogno a Tutmosi, allora principe, chiedendogli di liberarlo dalla sabbia e restaurarlo, offrendo in cambio il regno sulle Due Terre.
Idem per le piramidi (per inciso gli egizi riconoscevano alcuni monumenti come creati nel Primo Tempo/tempo degli dei, ma tra questi non figurano le piramidi, bensì il loro probabile precedente mitico, ovvero la collina primordiale all'interno del tempio di Ra a Eliopoli).
Il sacerdozio funebre dei faraoni della IV dinastia è attestato per tutto l'antico regno, e le piramidi sono inserite in un contesto archeologico ben definito e ripetitivo (e con iscrizioni): tempio a valle, tempio a monte, tombe dei dignitari/familiari, piramide.
Inoltre iscrizioni dei faraoni sono state rinvenute nelle cave di provenienza dei blocchi.
Infine è possibile seguire l'evoluzione delle piramidi da Djoser (a gradoni presso Saqqara; il cui progettista è noto per nome -Imhotep- e fu ritenuto tra i saggi dell'antico Egitto e venerato come divinità in poca tarda) a Snefru (padre di Cheope, fece realizzare 2 priamidi prima di riuscire a elevarne una, la "Rossa" o "Settentrionale" di Dashur, che non collassasse sotto il suo peso).

Due testi divulgativi abbastanza autorevoli sono quello di A. Gardiner (un po' datato; l'autore era uno dei maggiori esperti di lingua egizia e autore anche della più nota grammatica geroglifica) e il recente "Antico Egitto" di T. Wilkinson (accademico britannico, lavora a Cambridge).

*il termine "orizzonte" indica una tomba/necropoli: la Sfinge era vista come il dio patrono della necropoli di Giza.
Per inciso, la Grande Piramide (e il suo complesso) erano noti come "Orizzonte di Cheope"; la Piramide di Chefren "Chefren è grande" e quella di Micerino "Micerino è un Dio". Tutti i monumenti egizi avevano un nome proprio.

P.S. io non sono un archeologo e nemmeno un altro tipo studioso di storia o lingua egizia, solamente un "cultore" della storia e della lingua egizia per piacere personale. Quindi prendete quanto sopra con le dovute cautele

CeresFelipe
13-04-14, 02:32
Idem per le piramidi...
il termine "orizzonte" indica una tomba/necropoli: la Sfinge era vista come il dio patrono della necropoli di Giza.

Dal tuo post non riesco a capire quale sia la prova schiacciante che la piramide di Cheope è stata fatta da Cheope...inoltre non capisco come fai a dire che la sfinge è dio patrono della necropoli di Giza...le sfingi nell'antico Egitto andavano sempre in "coppia"...inoltre la testa della Sfinge di Giza, non ha proporzioni simili a Cheope (tant'è vero che poi l'hanno riattibuita a Chefren...ma non assomiglia manco a quello), ed è sproporzionata rispetto al corpo...e il corpo, presenta segni di usura da pioggia...oltre ad esser fatto di materiale diverso rispetto alla testa...insomma, tutto fa credere che La Sfinge, e forse la Piramide di Cheope, siano monumenti che gli egizi ereditarono da civiltà molto più antiche ed evolute...La Sfinge in particolare, spuntava esattamente la costellazione del Leone 12.000 anni fa.

Mi spieghi, se lo sai, il motivo per cui sopra la camera del re, gli egizi avrebbero poggiato 5 blocchi del peso complessivo di settanta tonnellate, presi dalla cava di Assuan posta a 810 km dalle piramidi? separandoli in modo tale da poterci far entrare un uomo in ginocchio? Le presunte camere di aerazione, servono in realtà ad arieggiare? no perchè ne hanno dovuto fare delle altre per far respirare le persone che entrano in piramide......

delo
13-04-14, 19:07
Contesto archeologico e fonti scritte (se t'interessa il "progettista" era Hemiwnw, Sommo sacerdote di Thot). Se la piramide appartiene a un complesso organico perfettamente databile (comprendente ad esempio il "gerget khufw" o "villaggio di Cheope", antesignano del più famoso insediamento di Deir el-Medina presso Tebe), cui è legata da coerenza progettuale e stilistica, la conclusione di datarla allo stesso periodo è piuttosto ovvia; così come la dimostrazione di un "crescendo" del patrimonio tecnico a partire da Djoser (n.b. per quanto la PIramide di Cheope sia imponente, i sovrani delle Due Terre dimostrarono di poter mobilizzare masse di pietra anche maggiori, sia prima che dopo); o il fatto che per secoli, almeno sino alla caduta dell'Antico Regno, furono celebrate cerimonie per il culto funebre dei sovrani della IV dinastia.
L'utilizzo di megaliti è ritenuto un esempio di sovraingegnerizzazione e "immaturità" progettuale (si vedano i precedenti di Snefru e i successivi monumenti ex Chefren), mentre i condotti assolvono alla medesima funzione delle false-porte presenti in sepolcri precedenti o successivi.

Relativamente alle "prove" precessionali bisogna considerare che implicano una concezione ciclica del tempo (perchè 12000 e non 40000 anni fa?) e sovente si ignorano i moti relativi delle stelle fisse (le costellazioni non implicano alcune legame fisico tra le stelle). Inoltre "Leone" non è affatto una necessità, ma solo un parto della fantasia dei babilonesi (mutuata dai Greci, ma pure dagli egizi a partire dal nuovo regno, ex soffitto del seplocro di Sethi II): i cinesi, che pure conoscono grandi felini, non conoscono la costellazione ma ripartiscono le stelle tra altre figure.

La sfinge infine è realizzata scolpendo un affioramento calcareo (cosa che ne ha condizionato senza dubbio l'orientamento), comprende varie strutture di culto (che è attestato sino al Nuovo Regno - XVIII dinastia- e all'età romana, come Harachtis dalla corruzione del nome egizio) ed è organica con il complesso funerario di Giza; il monumento è "attribuito" a Chefen

CeresFelipe
14-04-14, 00:42
Contesto archeologico e fonti scritte (se t'interessa il "progettista" era Hemiwnw, Sommo sacerdote di Thot). Se la piramide appartiene a un complesso organico perfettamente databile (comprendente ad esempio il "gerget khufw" o "villaggio di Cheope", antesignano del più famoso insediamento di Deir el-Medina presso Tebe), cui è legata da coerenza progettuale e stilistica, la conclusione di datarla allo stesso periodo è piuttosto ovvia; così come la dimostrazione di un "crescendo" del patrimonio tecnico a partire da Djoser (n.b. per quanto la PIramide di Cheope sia imponente, i sovrani delle Due Terre dimostrarono di poter mobilizzare masse di pietra anche maggiori, sia prima che dopo); o il fatto che per secoli, almeno sino alla caduta dell'Antico Regno, furono celebrate cerimonie per il culto funebre dei sovrani della IV dinastia.
L'utilizzo di megaliti è ritenuto un esempio di sovraingegnerizzazione e "immaturità" progettuale (si vedano i precedenti di Snefru e i successivi monumenti ex Chefren), mentre i condotti assolvono alla medesima funzione delle false-porte presenti in sepolcri precedenti o successivi.

Relativamente alle "prove" precessionali bisogna considerare che implicano una concezione ciclica del tempo (perchè 12000 e non 40000 anni fa?) e sovente si ignorano i moti relativi delle stelle fisse (le costellazioni non implicano alcune legame fisico tra le stelle). Inoltre "Leone" non è affatto una necessità, ma solo un parto della fantasia dei babilonesi (mutuata dai Greci, ma pure dagli egizi a partire dal nuovo regno, ex soffitto del seplocro di Sethi II): i cinesi, che pure conoscono grandi felini, non conoscono la costellazione ma ripartiscono le stelle tra altre figure.

La sfinge infine è realizzata scolpendo un affioramento calcareo (cosa che ne ha condizionato senza dubbio l'orientamento), comprende varie strutture di culto (che è attestato sino al Nuovo Regno - XVIII dinastia- e all'età romana, come Harachtis dalla corruzione del nome egizio) ed è organica con il complesso funerario di Giza; il monumento è "attribuito" a ChefenTi vedo molto preparato sull'argomento, ed è un piacere leggerti...anche se su alcuni punti non concordo (es. "Se la piramide appartiene a un complesso organico perfettamente databile, la conclusione di datarla allo stesso periodo è piuttosto ovvia" oppure "L'utilizzo di megaliti è ritenuto un esempio di sovraingegnerizzazione e "immaturità" e ancora "sovente si ignorano i moti relativi delle stelle fisse")...secondo me questi 3 aspetti non sono veri...il complesso organico non è perfettamente databile, e le conclusioni/deduzioni logiche non dovrebbero mai essere ovvie nell'archeologia...i megaliti sono un esempio di alta tecnologia (tutt'ora non si capisce come hanno fatto a trasportarli, modellarli e piazzarli in generale) e non "immaturità"...infine gli egizi, fin dai tempi predinastici, conoscevano e usavano le costellazioni: esse raffiguravano dei ed animali ( l'unica affine alle nostre era il Leone!!!). da http://spazioinwind.libero.it/popoli_antichi/Egiziani/scienza.html

Ti ricordo cmq che non mi hai risposto alla domanda finale del mio post precedente ;) te la riscrivo: mi spieghi, se lo sai, il motivo per cui sopra la camera del re, gli egizi avrebbero poggiato 5 blocchi del peso complessivo di settanta tonnellate, presi dalla cava di Assuan posta a 810 km dalle piramidi? separandoli in modo tale da poterci far entrare un uomo in ginocchio? Le presunte camere di aerazione, servono in realtà ad arieggiare? no perchè ne hanno dovuto fare delle altre per far respirare le persone che entrano in piramide......

astromauh
14-04-14, 02:00
Il mio sito funziona proprio male con la precessione, sballa tutto. :o

Beh, il mio sito non è nato per tener conto della precessione perché mi interessa esclusivamente l'astrologia tropicale, basata sugli equinozi e i solstizi, e che non considera stelle e costellazioni. Ma questo non vuol dire che non sarebbe carino mettere le stelle al posto giusto

E pensare che mi sono pure fatto dare una procedura da Mizarino per calcolarla precisamente, solo che non c'ho capito nulla, e alla fine ho lasciato perdere. :cry:

@ Mizarino, mi propongo di richiedertela nuovamente quando mi sentirò in forma. Ho bisogno di energie per smuoverti dalla tua "avarizia" e costringerti a spiegarmela passo-passo, altrimenti non la capisco.

Ma tornando a noi, questa "prova" che la sfinge risalirebbe al 10500 a.C. perché in quell'epoca puntava alla costellazione del Leone è assolutamente inconsistente per non dire di peggio. In effetti istintivamente mi veniva di definirla in un'altra maniera, ma lasciamo perdere.

La statua punta ad est.

E questo è tutto.

Ora che gli egizi ci tenessero ad allineare le piramidi ai punti cardinali è cosa nota, e non sono nemmeno gli unici a farlo, perché anche le nostre chiese molto spesso guardano ad est.

E l'ascendente che è un punto privilegiato dell'oroscopo sorge a est.

Insomma l'est è per motivi religiosi, esoterici, culturali un punto privilegiato, e questo è sufficiente a spiegare perché questa benedetta sfinge sia stata costruita con la faccia rivolta verso est.

Che c'entra la costellazione che sorge in quel momento? L'avrebbero comunque costruita in quella direzione.

Per quello che ne so, la sfinge potrebbe anche essere stata costruita nel 10.500 a.C., come credi tu, però il fatto che in quell'epoca vedesse sorgere la costellazione del leone, non può essere considerata una prova e nemmeno un indizio.

:hello:

CeresFelipe
14-04-14, 09:45
Per quello che ne so, la sfinge potrebbe anche essere stata costruita nel 10.500 a.C., come credi tu, però il fatto che in quell'epoca vedesse sorgere la costellazione del leone, non può essere considerata una prova e nemmeno un indizio.


Astromauh, indipendentemente dalle mie o tue opinioni, questi sono dati di fatto:
"La data del 10500 a.C. fu scelta perché essi (gli studiosi che hanno elaborato questa teoria) sostenevano che fosse l'unico periodo della precessione degli equinozi in cui l'era astrologica era quella del Leone, e la costellazione nasceva perfettamente ad est della sfinge durante l'equinozio di primavera. In quest'epoca inoltre, gli angoli tra le tre stelle della cintura di Orione e l'orizzonte erano in "perfetta coincidenza" con gli angoli tra le tre grandi piramidi di Giza."
Ho inoltre già specificato che: "gli egizi, fin dai tempi predinastici, conoscevano e usavano le costellazioni: esse raffiguravano dei ed animali ( l'unica affine alle nostre era il Leone )."

Ora, posso anche rispettare la tua opinione...ma è bene che tu sappia che la tua opinione ritiene i dati di fatto riportati sopra, delle mere coincidenze...per me le coincidenze esistono, ma fino ad un certo punto...quando sono troppe, bisogna mettere ALMENO il punto interrogativo :ok: non credi?
P.S. ecco un'altra "coincidenza": le stelle di Orione erano associate dagli egizi ad Osiride, il dio-sole della rinascita e dell'oltretomba. http://it.wikipedia.org/wiki/File:Cintura_di_orione.JPG

fran&cis
14-04-14, 10:39
i megaliti sono un esempio di alta tecnologia .....

Certo...come le costruzioni Lego....:D

....mi spieghi, se lo sai, il motivo per cui sopra la camera del re, gli egizi avrebbero poggiato 5 blocchi del peso complessivo di settanta tonnellate....separandoli in modo tale da poterci far entrare un uomo in ginocchio?.....

Perchè se so' sbagliati....:D

CeresFelipe
14-04-14, 11:51
Certo...come le costruzioni Lego....:D



Perchè se so' sbagliati....:Dquando caro fran&cis mi illustrerai un modo per trasportare un blocco di 80 tonnellate (camera del Re) dalla cava di Assuan a Giza (810 km), e poi sulla terra ferma per 10 km...senza camion...e piazzarla a metà altezza della piramide...senza grù...allora riderò su questa battuta :D

delo
14-04-14, 11:52
Certo che è l'unica affine...infatti è la medesima, di origine babilonese (gli egizi dell'antico regno non attribuivano alcuna importanza allo zodiaco e il loro principale interesse era nella distinzione tra stelle circumpolari e stagionali). Il Leone peraltro era noto come "leone che sta in mezzo ad essi" (essi erano 2 coccodrilli, ricavati da stelle limitrofe) e non aveva particolare importanza mitica; le rappresentazioni risalgono al Nuovo Regno (ex il citato sepolcro di Sethi II).
I "megaliti" sono un escamotage per risolvere problemi di statica troppo complessi per le capacità di calcolo dei progettisti (che non avevano dimestichezza con la volta): la struttura della camera del Re era infatti un'innovazione rispetto ai precedenti (in mezzo al monumento, e non sotto, scavata nella roccia madre): la piramide romboidale di Dashur quasi collassò e richiese un drastico cambiamento della pendenza dopo i primi corsi, più o meno all'altezza dell'abbozzata camera superiore. Per quanto i megaliti di copertura non svolgano un effettivo ruolo strutturale, ciò probabilmente non era noto al progettista che inserì camere di scarico (tali "errori" progettuali" sono un fenomeno comune nei monumenti antichi e si preferiva "esagerare" piuttosto che rischiare il crollo).
Per Assuan, Micerino fece venire gran parte del materiale per la sua cospicua costruzione proprio da cave presso la prima cateratta.

Il complesso di Giza è altrettanto databile (e meglio documentato) dell'Anfiteatro Flavio (che potrebbe essere attribuito a Benedetto XIV sulla base delle epigrafi...). Le piramidi maggiori sono attualmente prive di iscrizioni (ma sono anche profondamente degradate e prive di qualisvoglia elemento decorativo), ma le costruzioni circostanti, realizzate con la stessa tecnica*, no

Le camere di areazione sono "false-porte", un elemento presente in tutte le sepolture monumentali egizie, e rivestite di una fondamentale importanza mitica.

Prendendo l'esempio del Colosseo, l'attribuzione a Vespasiano e Tito si basa su fonti scritte (non coeve, giunte a noi tramite una tormentata tradizione e che riportano come eventi degni di fede vari prodigi), sul contesto archeologico, da cui risulta evidente come la città antica non sia stata aggregata intorno a un misterioso manufatto pre-esistente, ma che questo sia stato inserito in un tessuto già organizzato, e sulle tecniche costruttive (coerenti con il I sec d.C.).


*ovviamente in scala, ma ex lo studio dei blocchi dimostra che furono impiegati i medesimi strumenti per cavarli (in legno e pietra,e tanto olio di gomito...).

fran&cis
14-04-14, 12:23
quando caro fran&cis mi illustrerai un modo per trasportare un blocco di 80 tonnellate (camera del Re) dalla cava di Assuan a Giza (810 km), e poi sulla terra ferma per 10 km...senza camion...e piazzarla a metà altezza della piramide...senza grù...allora riderò su questa battuta :D

Non fare il furbetto...stai già ridendo e di gusto....:D

Le modalità di trasporto e di posa sono illustrate in qualsiasi libro di storia serio e mi pare furono citate persino da Erodoto... in generale sono di scivolamento su terreni preparati e resi fangosi, piani inclinati, etc.... e in più con tanta manovalanza e tanto tempo a disposizione (parliamo di decenni)...quando si parla di un argomento conviene sempre riferirsi agli studi e agli studiosi più accreditati e non ai fancazzisti da pub che arrotondano lo stipendio intrattenendo gli avventori con un pò di balle...:D

Tra l'altro, "che se so' sbagliati" può benissimo non essere una battuta ma un'ipotesi da contemplare....;)

Epoch
14-04-14, 14:55
Certo...come le costruzioni Lego....:D


Non offendere il LEGO, ti prego. Il LEGO Technic è tecnologia allo stato puro! ;)

Epoch
14-04-14, 14:57
Insomma l'est è per motivi religiosi, esoterici, culturali un punto privilegiato, e questo è sufficiente a spiegare perché questa benedetta sfinge sia stata costruita con la faccia rivolta verso est.


Ma non è venuto in mente a nessuno che ad est sorge il sole che per gli egizi era "un pelino importante"?? Come il leone praticamente tutto lo zodiaco ed i pianeti nel loro moto apparente sorgono ad Est.

astromauh
14-04-14, 16:25
Ma non è venuto in mente a nessuno che ad est sorge il sole che per gli egizi era "un pelino importante"?? Come il leone praticamente tutto lo zodiaco ed i pianeti nel loro moto apparente sorgono ad Est.

E' quello che dico anch'io. L'est è un punto importante, a prescindere dalla costellazione che in una determinata era precessionale sorge esattamente in quella direzione.

Comunque il Sole sorge perfettamente ad est soltanto due giorni all'anno durante gli equinozi, mentre la costellazione in cui si trova il punto vernale lo fa tutte le notti. Il Sole si trova in questa posizione quando transita in questa costellazione.

Per cui per degli osservatori del cielo anche una certa costellazione viene a trovarsi in una posizione privilegiata, per un lungo periodo di tempo.

Su Wikipedia leggo che la sfinge dovrebbe essere stata creata nel 2500 a. C. ossia quando a sorgere perfettamente ad est era la costellazione del Toro.

Mi sembra che gli egizi avevano delle buone ragioni per costruire la sfinge con lo sguardo rivolto verso est, sia nel 2500 a.C. che nel 10500 a.C..


In quest'epoca inoltre, gli angoli tra le tre stelle della cintura di Orione e l'orizzonte erano in "perfetta coincidenza" con gli angoli tra le tre grandi piramidi di Giza."


Una piramide è molto più piccola delle altre due.

Le stelle della cintura di Orione come sono? C'e n'è una molto meno brillante delle altre?

:hello:

CeresFelipe
14-04-14, 17:30
Non fare il furbetto...stai già ridendo e di gusto....:D

Le modalità di trasporto e di posa sono illustrate in qualsiasi libro di storia serio e mi pare furono citate persino da Erodoto...
non sapevi allora cosa pensava Aristotele di Erodoto :D "Erodoto il mitologo"...

cmq vorrei tanto vederti a trascinare 80 tonnellate di pietra su un terreno fangoso :ok: manco la volkswagen touareg si sposta!

CeresFelipe
14-04-14, 17:38
Le piramidi maggiori sono attualmente prive di iscrizioni (ma sono anche profondamente degradate e prive di qualisvoglia elemento decorativo), ma le costruzioni circostanti, realizzate con la stessa tecnica*, no


Grazie delo per il tuo post, molto interessante...cmq non capisco questa parte: quali costruzioni circostanti hanno utilizzato la tecnica delle piramidi? Il fatto che non ci sia nessuna scritta nelle piramidi maggiori, non contribuisce a render ancora più difficile la datazione? che poi una scritta c'è, quella falsa del colonnello Howard Vyse, in rosso...dove sbagliò a scrivere Cheope :spaf: :)

fran&cis
14-04-14, 18:22
non sapevi allora cosa pensava Aristotele di Erodoto :D "Erodoto il mitologo"...

cmq vorrei tanto vederti a trascinare 80 tonnellate di pietra su un terreno fangoso :ok: manco la volkswagen touareg si sposta!

Se persino Erodoto come dici tu "il mitologo" non citava civiltà misteriore allora possiamo escluderle con certezza....;)

Per quanto riguarda il trasporto non c'è bisogno di pensare a chissà quali straordinarie tecnologie (e poi quali sarebbero?)......

Si realizza una strada tra la cava e il cantiere con un terreno ben compattato in cui non si affonda e si realizza progressivamente un fondo fatto di uno strato di fanghiglia fine, quindi si spinge e tira in modo coordinato potendo avere a disposizione migliaia di schiavi e animali da tiro....hai mai notato che una touareg su ghiaccio può essere mossa con una semplice spintarella? e che forse è più difficile fermarla che farla muovere?....;)

Infine...non credi che se avvessero avuto a disposizione tecnologie altamente sofisticate sarebbero forse stati capaci di realizzare costruzioni un pò più complesse di enormi piramidoni lego e con materiali più avanzati e meglio lavorati?

CeresFelipe
14-04-14, 19:39
Infine...non credi che se avvessero avuto a disposizione tecnologie altamente sofisticate sarebbero forse stati capaci di realizzare costruzioni un pò più complesse di enormi piramidoni lego e con materiali più avanzati e meglio lavorati?
hai bestemmiato ;) archeologicamente parlando.....cmq no....ora ti spiego il perchè...la tua e la mia casa fatta in cemento armato, tra 100 anni si sgretola...Stonehenge, le piramidi di Giza, la piramide di Kukulcan ecc...ecc...ecc...fatta di monoliti lego, come diresti tu, non solo stanno li da migliaia di anni, ma ci staranno ANCORA PER MIGLIAIA DI ANNI! Questo dovrebbe stimolare la tua riflessione :mmh::ok:

Detto ciò, io avevo pensato un sistema più semplice della tua strada di fango lunga 810 km...semplicemente hanno caricato i blocchi da 80 tonnellate l'una, su delle navi enormi che da Assuan, vicino al Nilo, le hanno portate a Giza...poi però ne io NE GLI ARCHEOLOGI SUPER UFFICIALI sanno come gli hanno fatto fare quel tratto di terra tra Nilo e Giza...e come le hanno sollevate...

fran&cis
14-04-14, 22:14
Che Dio Osiride mi perdoni....:D

Comunque stanno ancora la' per la stessa ragione per cui stanno ancora la' il Gran Sasso e le Dolomiti....non c'è niente di misterioso...

Riguardo il trasporto una parte del tragitto potrebbe essere avvenuto via nave e un'altra parte via terra ma la cosa più ragionevole e' che siano stati trasportati da una astronave aliena o con la forza del pensiero.....:D

Epoch
15-04-14, 08:35
hai bestemmiato ;) archeologicamente parlando.....cmq no....ora ti spiego il perchè...la tua e la mia casa fatta in cemento armato, tra 100 anni si sgretola

Hai mai visto di che materiale è fatto il Panteon che è li da ben più di 100 anni? :)

Epoch
15-04-14, 08:43
Riguardo il trasporto una parte del tragitto potrebbe essere avvenuto via nave e un'altra parte via terra ma la cosa più ragionevole e' che siano stati trasportati da una astronave aliena o con la forza del pensiero.....:D

Datemi un punto di appoggio ed una leva abbastanza lunga e vi solleverò il mondo...



Una carrucola, (anche doppia o tripla) è una leva a funzionamento "continuo", cioè senza bisogno di riprendere continuamente il punto di appoggio.

E guarda caso il popolo egizio la conosceva. A questo punto basta unire un sistema per ridurre al minimo gli attriti: fango, tronchi arrotondati, pietre lisce... C'e ne sono a centinaia.
Sfatiamo il mito di centinaia di schiavi morti durante la costruzione delle piramidi.
Se tralasciamo il solo bisogno di forza motrice, bisogna arrivare a pensare che chi costruiva le piramidi non era ne schiavo ne fesso. Era un lavoro ingegneristico in piena regola che probabilmente si tramandava di generazione in generazione, credo anche ben pagato.

itopinonavevanonipoti
15-04-14, 09:27
Vi riporto wikipedia, faccio prima:
"Dato che le prove che porterebbero a Chefren sono ambigue e circostanziali, l'idea di chi e quando costruì la sfinge è ancora oggetto di dibattito.
Un'argomentazione sostenuta da Bauval e Hancock per supportare la teoria è che la costruzione della sfinge sarebbe iniziata nel 10500 a.C., che la forma di leone sarebbe un riferimento all'omonima costellazione....
La data del 10500 a.C. fu scelta perché essi sostenevano che fosse l'unico periodo della precessione degli equinozi in cui l'era astrologica era quella del Leone, e la costellazione nasceva perfettamente ad est della sfinge durante l'equinozio di primavera.

:mmh:

C'è qualcosa che non mi torna.

La costellazione del leone nell'equinozio di primavera appena passato, si trovava appena sopra l'orizzonte ad est, subito dopo il tramonto.

Come poteva dunque sorgere esattamente ad est durante l'equinozio di primavera di 12.000 anni fa?

Questo fatto dovrebbe essere proprio impossibile, perché questa configurazione si sta appunto verificando in questo millennio, e a causa della durata del moto di precessione, si ripete ogni 25.000 anni circa.

Insomma il leone durante l'equinozio di primavera sorge ad est, dopo il tramonto del Sole, in questo periodo e nel passato a multipli di 25.000 anni.

Come poteva succedere allora 12.000 anni fa?

:hello:

CeresFelipe
15-04-14, 09:39
Che Dio Osiride mi perdoni....:D

Comunque stanno ancora la' per la stessa ragione per cui stanno ancora la' il Gran Sasso e le Dolomiti....non c'è niente di misterioso...

Riguardo il trasporto una parte del tragitto potrebbe essere avvenuto via nave e un'altra parte via terra ma la cosa più ragionevole e' che siano stati trasportati da una astronave aliena o con la forza del pensiero.....:D

sei un complottista? :D cmq il Gran Sasso (tra l'altro è a 60 km da me) non lo hanno fatto gli umani O.o

A proposito di costruzioni indistruttibili, conosci la storia di Coral Castle? Un contadino che ha costruito un castello con dei monoliti pesanti anche 30 tonnellate? di sicuro è più probabile che lui sappia veramente come si costruiscono le piramidi :ok: leggila:
http://it.wikipedia.org/wiki/Coral_Castle

CeresFelipe
15-04-14, 09:46
[I]
Sfatiamo il mito di centinaia di schiavi morti durante la costruzione delle piramidi.
Mi viene da ridere :) perchè questo mito è nato proprio da Erodoto il "mitologo", e tutti gli archeologi gli davano credito...ora che ci hanno ripensato, tutti ci ripensano...

Chissà quanti altri miti bisogna sfatare......

astromauh
15-04-14, 13:11
:mmh:

C'è qualcosa che non mi torna.

La costellazione del leone nell'equinozio di primavera appena passato, si trovava appena sopra l'orizzonte ad est, subito dopo il tramonto.


No, è tutto regolare.

La costellazione del Leone nella nostra epoca non sorge ad est, ma un po' più a nord che ad est. Quando l'hai osservata era effettivamente ad est, ma era anche alta sull'orizzonte, non era mica sorta in quel momento.

E' sorta quando il Sole non era ancora tramontato per cui non avresti potuta vederla nel momento in cui sorgeva.

Ti consiglio di visitare il mio sito astrionline.it (http://www.astrionline.it) per verificare da solo, una volta che sei sul sito devi cliccare dove leggi Orizzonte (http://www.astrionline.it/oroscopo/grafico.aspx?giulday=41718,7326388889&gra=h&lat=41,9&longi=12,4833333333333&knaz=Italy&kpro=ROMA&prov=ee&standard=15&regime=UT&matrix=11111111111&piacendo=0&tv=&tipo=1&costella=1&soio=ferma&MettiDeltaT=Y&preciso=no&Decimale=N&Ecliptic=Y&Horizontal=N&Heliocentric=N&DeltaTipo=0).

Alle nostre latitudini, ma anche in Egitto, tutte le costellazioni dello zodiaco sorgono più o meno ad est.

Però a secondo della posizione del punto vernale ci sono due costellazioni (opposte) che sorgono più precisamente ad est delle altre.

:hello:

PS

Il mio sito calcola male la precessione per le epoche lontane dalla nostra, ma funziona abbastanza bene per il presente, e fino a 1000, o a 2000 anni nel passato o nel futuro.

CeresFelipe
15-04-14, 13:11
Il mio sito calcola male la precessione per le epoche lontane dalla nostra, ma funziona abbastanza bene per il presente, e fino a 1000, o a 2000 anni nel passato o nel futuro.molto interessante il tuo sito...una sorta di SkyGlobe in miniatura ;) http://www.adamhome.com/skyglobe.htm

itopinonavevanonipoti
15-04-14, 13:15
Infatti ho scritto che il leone si trova "appena sopra l'orizzonte" est quando il Sole sta tramontando. Dunque è ovvio che la costellazione sorge un po' prima.

Comunque non è molto importante se il leone sorge esattamente ad est nel momento esatto del tramonto del Sole, anche perché una costellazione ha un'ampiezza angolare enorme, come ben sai, e per sorgere tutta quanta può inpiegare benissimo anche più di due ore...

Una cosa che invece mi pare di capire che non ti è chiara, è che durante gli equinozi nel momento esatto in cui tramonta il Sole, contemporaneamente ad est sorge sempre la linea immaginaria dell'eclittica. Per cui, a seconda della precessione, nei millenni vi si trova sempre una diversa costellazione.

E siccome in questo millennio sta succedendo proprio al leone, mi chiedevo appunto come sia possibile che questo fatto fosse accaduto anche 12.000 anni fa invece che 25.000 anni fa, come dovrebbe essere.

Questo è il nocciolo del mio intervento.

:hello:

astromauh
15-04-14, 13:49
E siccome in questo millennio sta succedendo proprio al leone, mi chiedevo appunto come sia possibile che questo fatto fosse accaduto anche 12.000 anni fa invece che 25.000 anni fa, come dovrebbe essere.


E' qui che sbagli, ma quale Leone d'Egitto? :D

Siamo nell'era dei Pesci (http://www.astrionline.it/oroscopo/testo.aspx?giulday=41718,2291666667&gra=h&lat=41,9&longi=12,4833333333333&knaz=Italy&kpro=ROMA&prov=ee&standard=15&regime=UT&matrix=11111111111&piacendo=0&tv=&tipo=1&costella=1&soio=ferma&MettiDeltaT=Y&preciso=no&Decimale=N&Ecliptic=Y&Horizontal=N&Heliocentric=N&DeltaTipo=0).


Però mancano circa 400 anni all'era dell'Aquario, per cui siamo in effetti in una situazione simile a quella che si verificava nel 10500 a.C..

Nel 10500 a.C. sorgevano e tramontavano "precisamente" ad est ed a ovest, tanto la costellazione dell'Aquario che quella del Leone che sono a 180° di distanza sull'eclittica.

In questo gioco della precessione sono sempre coinvolti due costellazioni, quella in cui si trova il punto vernale primaverile e quello in cui si trova il punto vernale autunnale.

Per cui tra circa 400 anni si dovrebbe verificare una situazione molto simile a quella del 10500 a.C., perché siamo vicini a mezzo giro di boa.

:hello:

itopinonavevanonipoti
15-04-14, 13:54
Allora lo dico con altre parole, magari mi faccio capire meglio.

Il leone sorge esattamente ad est durante l'equinozio di primavera al tramonto del Sole, tra la fine di questo millennio e la fine del prossimo millennio.

Dunque non poteva fare la stessa cosa 12.000 anni fa.

Ma è così difficile?

:hello:

itopinonavevanonipoti
15-04-14, 14:07
E' qui che sbagli, ma quale Leone d'Egitto? :D

Però mancano circa 400 anni all'era dell'Aquario, per cui siamo in effetti in una situazione simile a quella che si verificava nel 10500 a.C..



Credo che tu stia confondendo i "segni" zodiacali con le costellazioni.:fis:

Io sto parlando delle costellazioni, e dunque a me dell'era dell'acquario importa poco, neanche per sciacquarmici.

Se hai un software planetario puoi controllare se sto dicendo fesserie o meno. Prova per esempio a settare le condizioni di un qualsiasi equinozio di primavera di metà del prossimo millennio, diciamo nel 3.700.

Vedrai che nel momento in cui tramonta il Sole, dalla parte opposta, esattamente ad est, sta sorgendo la COSTELLAZIONE del leone.

Pertanto, la stessa cosa si sarà verificata 25.800 anni prima, dunque intorno al 22.000 avanti cristo.

Prova e poi mi dici.

:hello:

astromauh
15-04-14, 14:20
Allora lo dico con altre parole, magari mi faccio capire meglio.

Il leone sorge esattamente ad est durante l'equinozio di primavera al tramonto del Sole, tra la fine di questo millennio e la fine del prossimo millennio.

Dunque non poteva fare la stessa cosa 12.000 anni fa.

Ma è così difficile?

:hello:

Sei tu che non vuoi capire, quando hai osservato la costellazione del Leone era sorta da un paio d'ore, per cui non era sorta ad est. La costellazione era già a circa 30° gradi sopra l'orizzonte.

Perché insisti nel dire che sorge esattamente ad est?

A sorgere e a tramontare ad est ed ad ovest, in qualsiasi giorno dell'anno, sono l'inizio della costellazione dei Pesci e l'inizio della costellazione della Vergine.

L'Aquario precede la costellazione dei Pesci, e il Leone precede quella della Vergine, ed è per questo che vedi sorgere il Leone non tanto lontano da est. MA NON PRECISAMENTE AD EST!

A metà ciclo precessionale, ci si trova in una situazione simile, sebbene ribaltata.

Perché come ho già provato a spiegarti nel post precedente, se il punto vernale si trova in una costellazione, o si trova nella costellazione opposta l'effetto è lo stesso.

Le due costellazioni intercettate dagli equinozi sorgeranno e tramonteranno esattamente ad est ed ad ovest, mentre le altre non lo faranno, ma sorgeranno e tramonteranno più o meno distanti da est e da ovest.

Se ti sembra che la costellazione del Leone sorge ad est, è perché effettivamente tra qualche secolo incomincerà a farlo, solo che per il momento non è ancora così.

:hello:

CeresFelipe
15-04-14, 14:27
Se posso mettervi d'accordo.....
"Dato che le prove che porterebbero a Chefren sono ambigue e circostanziali, l'idea di chi e quando costruì la sfinge è ancora oggetto di dibattito. Un'argomentazione sostenuta da Bauval e Hancock per supportare la teoria è che la costruzione della sfinge sarebbe iniziata nel 10500 a.C., che la forma di leone sarebbe un riferimento all'omonima costellazione, e che piramidi, sfinge e Nilo rappresenterebbero Orione, Leone e Via Lattea.
La data del 10500 a.C. fu scelta perché essi sostenevano che fosse l'unico periodo della precessione degli equinozi in cui l'era astrologica era quella del Leone, e la costellazione nasceva perfettamente ad est della sfinge durante l'equinozio di primavera."
da http://it.wikipedia.org/wiki/Teoria_della_correlazione_di_Orione#Leone_e_sfinge

A questi studiosi, dalla teoria ufficiale accademica, non viene contestato il posizionamento della costellazione del Leone 12.000 anni fa (calcolato con precisi software), ma viene contestato il riferimento della Sfinge a quella costellazione...quindi mi piacerebbe si parlasse di quello :ok: La testa del presunto Cheope, non vi sembra sproporzionata al corpo? Come mai tutte le sfingi d'Egitto vanno in coppia, e questa no? Cosa sono quei segni di usura da pioggia alla base della Sfinge?? Quand'è che pioveva spesso a Giza?

itopinonavevanonipoti
15-04-14, 14:37
Effettivamente sei un astrologo, per cui ci può stare che fai un po' di confusione con le faccende astronomiche.

Allora, è normale che in ogni giorno dell'anno esattamente ad est "in questo periodo" (perché poi ovviamente a causa della precessione la cosa cambierà) sorge la costellazione della vergine. Ma solo durante l'equinozio di primavera questo avviene contemporaneamente al tramonto del Sole.

Se vai a vedere il mio primo intervento in questa discussione, vedrai che avevo citato il post iniziale di Ceresfelipe, in cui si parlava del fatto che la costellazione del leone sorgeva "al tramonto del Sole" esattamente ad est.... Eccetera eccetera.

Insomma siccome il fatto che questa costellazione sorgesse esattamente ad est durante l'equinozio di primavera, e quindi necessariamente quando fa buio sembrava la prova cruciale portata dai sostenitori della teoria che la sfinge risalga al diecimila avanti Cristo, mi sono ancorato a questa precisa affermazione per fare le mie considerazioni.

Claro?

:hello:

astromauh
15-04-14, 14:42
Pertanto, la stessa cosa si sarà verificata 25.800 anni prima, dunque intorno al 22.000 avanti cristo.


Ma anche 25.800 / 2 anni prima, ossia nel 10.900 a.C..

Come sto inutilmente cercando di spiegarti, a metà strada di un ciclo precessionale si verifica qualcosa di simile, per quanto riguarda le costellazioni che sorgano ad est.

Perché in questo è indifferente se è l'equinozio primaverile o quello autunnale ad intercettare la costellazione.


Anche se la cosa non credo di interessi, astrologicamente non si parla di era dell'Aquario, o di era dei Pesci, ma si parla dell'era dell'Aquario/Leone, dell'era Pesci/Vergine e dell'era Ariete/Bilancia.

A livello di interpretazione astrologica, la costellazione in cui si trova l'equinozio di primavera ha un significato più importante, ma conta anche la costellazione in cui si trova l'equinozio d'autunno.

L'interpretazione astrologica ricalca il fenomeno astronomico, perché nel corso di una era precessionale, ciascuna costellazione viene a trovarsi in questa condizione "privilegiata", di tramontare e sorgere esattamente ad est ed ad ovest, per ben 2 volte, e non solo 1 volta come erroneamente credi tu.

E' come per il Sole, che sorge per 2 giorni l'anno esattamente ad est, mica solo una volta!

:hello:

itopinonavevanonipoti
15-04-14, 14:45
A questi studiosi, dalla teoria ufficiale accademica, non viene contestato il posizionamento della costellazione del Leone 12.000 anni fa (calcolato con precisi software), ma viene contestato il riferimento della Sfinge a quella costellazione...quindi mi piacerebbe si parlasse di quello.

Veramente io sto contestando proprio il posizionamento della costellazione del leone 12.000 anni fa!

Ripeto, non è possibile che la costellazione del Leone sorgesse esattamente ad est durante gli equinozi di primavera di 12.000 anni fa, perché questa cosa è avvenuta l'ultima volta nel 22.000 avanti cristo e si ripeterà tra 1.500 anni.

Ammazza che fatica spiegarsi con voi però!

:(

itopinonavevanonipoti
15-04-14, 14:50
Ma anche 25.800 / 2 anni prima, ossia nel 10.900 a.C..

No Astromauh, 25.800/2 anni prima il Leone sorge esattamente ad est ma all'equinozio di autunno, non di primavera!

:hello:

fran&cis
15-04-14, 15:12
Impossibile...in autunno cadono le foglie, che c'entra dove sorge il Leone...spiegati meglio....

astromauh
15-04-14, 15:17
Se è vero che nel 10.500 a.C. (non ho controllato) la costellazione del Leone sorgeva precisamente ad est, non è che lo faceva in un giorno particolare, ma sempre, in tutti i giorni dell'anno, indipendentemente dal fatto che fosse visibile o invisibile, ossia indipendentemente dalla posizione del Sole.

Se si parla in modo specifico del sorgere della costellazione del Leone, subito dopo il tramonto del Sole, allora il momento in cui un antico egizio avrebbe potuto osservare quello che più o meno hai osservato tu, non è in corrispondenza dell'equinozio primaverile, ma in corrispondenza di quello autunnale.

La differenza è solo questa, tu hai osservato sorgere la costellazione del Leone subito dopo il tramonto di un giorno vicino all'equinozio primaverile, mentre un antico egizio avrebbe potuto veder sorgere la costellazione del Leone subito dopo il tramonto solo in una data vicina all'equinozio d'autunno. :D

:hello:



Leggo solo ora:

No Astromauh, 25.800/2 anni prima il Leone sorge esattamente ad est ma all'equinozio di autunno, non di primavera!


Certo, perché chi ha detto il contrario?

delo
15-04-14, 16:07
quali costruzioni circostanti hanno utilizzato la tecnica delle piramidi?

Le piramidi non erano tombe come le intendiamo noi, non servivano al nipote di Cheope per andare a metterci i fiori la domenica.
La piramide comprende a)il monumento piramidale propriamente detto b)il tempio "funerario" c) il tempio "della valle" (quello di Chefren è relativamente ben conservato, con blocchi da 130 t) d) magazzini e locali di servizio e) tombe di dignitari, familiari. Questo è un'unità inscindibile, il monumento piramidale privo delle pertinenze ha lo stesso significato del Colosseo in centro a Tokio.
Le tecniche murarie, la tecnologia impiegata (notare che è richiesta più "tecnologia" per erigere il Pantheon che per la Grande Piramide) e gli indizi stratigrafici e topografici concordano per la IV dinastia.

L'ultimo punto è il più interessante: nell'Antico Regno l'immortalità non era democratica, ma riservata al re che poteva elargirne una sorta di forma "minore" a cortigiani sufficientemente meritevoli: la comparsa di tombe "principesche" a livello dei Nomi è uno dei segni della perdita di controllo sulla periferia che segnala il passaggio dall'Antico Regno al Primo Periodo Intermedio.
Il diritto del faraone a regnare dipendeva dall'essere figlio della Grande Sposa Reale, oppure dallo sposarne la figlia (di solito il re era figlio di una moglie minore e sposava la sorellastra. Ramses II sposò sua figlia). Nel complesso della Piramide di Cheope si trova la tomba della regina Hetep-heres (rinvenuta relativamente inviolata e con un ricchissimo corredo), moglie principale del predecessore di Cheope, Snefru.
Poichè è dubbio che ella fosse la madre biologica di Cheope assume tanto maggior significato la scelta di inumarla nell'ambito del monumento del "figlio" anzichè in quello del marito.

Nessuno si è mai sognato di attribuire la Piramide (o qualsiasi altro monumento) SOLO sulla base di iscrizioni, tanto più che i faraoni avevano la pratica di "usurpare" i monumenti di predecessori scomodi o dimenticati (ex Horemheb con Ay e Tutankhamon, o Seti I con tutti e tre).

La "prova" astronomica della Sfinge si basa su un presupposto arbitrario, ovvero che i costruttori non egizi riconoscessero in un determinato gruppo di stelle (disposte in maniera leggermente diversa dall'attuale) un leone, fatto per nulla scontato; e la periodicità precessionale autorizzerebbe altre date.
Inoltre la Sfinge guarda a E, cosa che continua a fare a prescindere dal panorama (da Djedefra in poi compare nell'uso il nome "figlio di Ra" nella titolatura faraonica, e si rafforza l'identificazione del sovrano defunto con Ra, mentre il vivente è Horo).
Le sfingi non vanno necessariamente in coppia (Horo dell'Orizzonte è il guardiano della necropoli, non un carabiniere), e questa in particolare è ricavata sbozzando una collinetta calcarea che si trovava nella giusta posizione, cosa che ovviamente ha determinato numero e in parte orientamento. Ovviamente la parte più curata è il volto (monte Rushmore...), dove lavorarono probabilmente scultori e non cavapietre. La realizzazione (o almeno l'inaugurazione) è attribuita al regno di Chefren: il tempio della sfinge, realizzato con la consueta tecnica megalitica, contiene statue e iscrizioni di questo re.
Il monumento è molto usurato anche perchè il calcare di cui è composto è di bassa qualità*, tanto da necessitare di continui restauri (il corpo del monumento è libero dalle sabbie solo dal 1925), i più antichi dei quali testimoniati già nel Nuovo Regno, e ovviamente condotti con tecniche estremamente distruttive.

La disposizione delle piramidi può essere voluta, ma dovette obbedire anche a vincoli geologici (il terreno doveva essere abbastanza solido da sostenerle); inoltre Cheope scelse il punto migliore (chi prima arriva...), sfruttando un rilievo calcareo per ridurre la massa di blocchi da posizionare (altra caratteristica comune tra le piramidi egizie); Chefren sfruttò un'altura e la sua piramide è il monumento dominante della piana (notare che Chefren è il secondo successore di Cheope; il successore diretto, Djedefra, costruì il suo monumento ad Abu Rawash. Questa piramide fu distrutta in antico e i materiali, più pregiati di quelli impiegati da padre e fratello, riutilizzati sino all'età romana).

*fatto che aggiunge ulteriore vigore alla datazione archeologica: senza tutto il "ciarpame" faraonico gli "ignoti non egizi" avrebbero potuto utilizzare materiale migliore (da notare che gli egizi stessi erano consapevoli del problema, e questo è uno dei motivi per la forma e le proporzioni del corpo e della testa, che in antico era sostenuta anche da una "barba", o per l'utilizzo di materiale di copertura/rinforzo, il solito calcare di Tura scavato e posizionato con le tecniche dell'Antico Regno).

astromauh
15-04-14, 16:50
[COLOR="Red"][U]La data del 10500 a.C. fu scelta perché essi sostenevano che fosse l'unico periodo della precessione degli equinozi in cui l'era astrologica era quella del Leone, e la costellazione nasceva perfettamente ad est della sfinge durante l'equinozio di primavera.


:mmh:

C'è qualcosa che non mi torna.

La costellazione del leone nell'equinozio di primavera appena passato, si trovava appena sopra l'orizzonte ad est, subito dopo il tramonto.

Come poteva dunque sorgere esattamente ad est durante l'equinozio di primavera di 12.000 anni fa?

Questo fatto dovrebbe essere proprio impossibile, perché questa configurazione si sta appunto verificando in questo millennio, e a causa della durata del moto di precessione, si ripete ogni 25.000 anni circa.

Insomma il leone durante l'equinozio di primavera sorge ad est, dopo il tramonto del Sole, in questo periodo e nel passato a multipli di 25.000 anni.

Come poteva succedere allora 12.000 anni fa?

:hello:


Ricapitolando, la frase riportata da Ceres è forse poco corretta, ma non per i motivi che dici tu.

La costellazione del Leone sorgeva ad est tutti i giorni dell'anno e allora perché specificare l'equinozio di primavera?

Tanto più che proprio all'equinozio di primavera non è possibile osservare le costellazioni perché il Sole ci passa davanti.

Ma probabilmente chi ha scritto quella frase su Wikipedia, non stava affatto parlando della visibilità della costellazione, ma stava piuttosto rimarcando che in quell'epoca la costellazione del Leone si trovava in corrispondenza dell'equinozio di primavera.

Ma non ha mica scritto che la costellazione si vedeva sorgere ad est subito dopo il tramonto del primo giorno di primavera.

Equinozio di primavera nella frase non si riferisce ad un'osservazione fatta nel giorno dell'equinozio di primavera, non è un riferimento temporale, ed infatti non c'è bisogno di un riferimento temporale visto che in quell'epoca la costellazione del Leone sorgeva ad est IN TUTTI I GIORNI DELL'ANNO!

Equinozio di primavera stava per punto vernale disegnato sulla volta celeste. Punto di intersezione tra l'equatore celeste e l'eclittica, sei tu che hai frainteso ed hai pensato che si parlasse del 21 marzo. :D

Chi ha parlato di sorgere della costellazione subito dopo il tramonto, e nel giorno dell'equinozio di primavera?

Queste cose le hai solo immaginate tu.

Insomma tu da astrofilo hai visto la cosa in termini di visibilità, ma la frase di Wikipedia non parlava affatto di visibilità e non parlava di tramonto.

PS

Certo quel "durante" proprio non ci azzecca, chi ha scritto quella frase si espresso malissimo, perché quel durante fa proprio immaginare che si parli della data del 21 marzo.



:hello:

itopinonavevanonipoti
18-04-14, 14:49
Ciao e scusa per il ritardo nella risposta.

Il perché abbiano scritto che la costellazione del leone sorge perfettamente ad est "durante l'equinozio di primavera" non lo posso sapere io.

Ovviamente la mia interpretazione di questa frase è stata fatta immaginando una cosa che poteva essere significativa per un popolo antico, ossia la possibilità di vederla questa costellazione mentre sorge, e questo succede quando si vedono le stelle, dal tramonto del Sole in poi.

Vorrei comunque ricapitolare alcune cose.

L'eclittica è una linea immaginaria che attraversa il cielo e rappresenta il piano orbitale del nostro pianeta. Questa linea attraversa l'orizzonte terrestre nel punto in direzione est due volte al giorno, per cui sorgono sempre due volte al giorno esattamente ad est due costellazioni. Ma questo fatto durante l'anno avviene in tutti gli orari. La cosa interessante che succede durante l'equinozio di primavera, è che questo fenomeno avviene esattamente quando tramonta il Sole, e dunque quando inizia la notte.

Ora ripeto, non posso sapere se era questo il motivo per cui hanno specificato la condizione che riportavo prima, ossia quando il leone sorge esattamente ad est "durante l'equinozio di primavera", ma se fosse così mi sembra più che sensata l'interpretazione che ne ho dato, e dunque scorretta l'ipotesi di base sulla datazione della Sfinge.

:hello:

astromauh
19-04-14, 11:39
Mi sembra evidente che c'è stato un equivoco e che non ci siamo capiti, perché tu parlavi di una cosa e io di un'altra.

e dunque scorretta l'ipotesi di base sulla datazione della Sfinge.


Come avrai letto, sono convinto anch'io che il fatto che nel 10500 a.C. ad est sorgesse la costellazione del Leone non significa nulla.

L'est è una direzione speciale a cui allineare un monumento a prescindere dalla costellazione che si vede sorgere ad est in una determinata epoca storica.

Credo che la puoi vedere come una violazione del rasoio di Occam, se esiste una spiegazione semplice soddisfacente, non c'è bisogno di trovarne una più complicata.

A parte il fatto che si potrebbe anche trattare di un fatto casuale, perché qualsiasi edificio o costruzione, ovviamente da qualche parte dovrà pur puntare, è comunque probabile, che la scelta sia stata intenzionale, perché l'est è un punto particolare, anche perché è equidistante del Nord e dal Sud.

L'est è dove il cielo nasce, ossia dove il mondo si manifesta, mentre l'ovest è dove invece il cielo muore. Mah, forse esisteranno pure delle civiltà che apprezzano maggiormente l'ovest rispetto all'est, ma è una cosa un po' insolita, perché è ad est dove le cose nascono, ed è questo che genera stupore. La morte, la fine delle cose, sarà pure importante e necessaria quanto la nascita, però non suscita stupore o ammirazione.

Lo sai bene che un pianeta che sta per tramontare finirà con il tramontare, non c'è nulla di sorprendente o di inatteso in questo. E' scontato, così come è scontato che chiunque sia nato, prima o poi finirà con il morire.

Ovviamente anche i tramonti possono essere suggestivi, e pare che siano preferiti dagli innamorati, chissà perché?

Insomma, il fatto che nel 10.500 a.C. ad est sorgesse la costellazione del Leone, non è un indizio a favore dell'ipotesi del 10.500 a.C. perché gli egizi del 2500-3000 a.C. avrebbero avuto delle motivazioni altrettanto buone per costruire la sfinge in quella direzione, come gli egizi del 10.500 a.C..

Di certo però, l'ipotesi del 10.500 a.C. non è scorretta perché qualcuno ha scritto qualcosa di scorretto su Wikipedia. :D

Non riesco a vedere le stelle del 10.500 a.C. sul mio sito e non mi va di scaricare un programma apposta per questo.

Comunque se proprio si vuole credere che le costellazioni c'entrano con la costruzione della sfinge, l'era da considerare, sarebbe quella tra il passaggio dalla costellazione della Vergine a quella del Leone. Perché la sfinge ha il corpo di un leone, e la testa di un uomo.

La Vergine è uno dei pochi segni raffigurati da figure umane, essendo la simbologia dei segni legata per lo più al regno animale. Ed probabilmente per questo che lo zodiaco viene definito in questo modo (zodiaco= cerchio degli animali).

Per cui se proprio si vogliono considerare le costellazioni come un indizio per risalire all'anno di costruzione della Sfinge, bisognerebbe vedere in che anno l'equinozio di primavera è passato dalla costellazione delle Vergine a quella del Leone.

Quando è avvenuto questo passaggio?

Siccome noi siamo proprio nella fase di passaggio dell'equinozio di primavera dalla costellazione dei Pesci a quella dell'Aquario (mancano 400 anni), che sono le costellazioni opposte alla Vergine e al Leone, ad occhio direi che questo è avvenuto quasi esattamente a metà ciclo precessionale.

25.800 / 2 = 12.900

Calcolando il 2400 d.C. abbiamo 2400 - 12.900 = 10.500 a.C..

Per cui la data del 10.500 a.C. sarebbe proprio quella dell'inizio dell'era del Leone, ossia quando ancora si sentivano gli influssi della Vergine. :D

Però c'è il problema che le costellazioni hanno una estensione variabile, per cui non so, se il confine tra la Vergine e il Leone sia effettivamente diametralmente opposto a quello tra i Pesci e l'Aquario.


:hello:

Antonio DAMICO
23-04-14, 11:38
Certo che sono furbi stì Egiziani ....
Hanno fatto 2000 tentativi di come costruire le piramidi e alla fine quando ci sono riusciti si sono fermati a 3.
Avranno ucciso l'architetto... Meno male che il povero "cristo di architetto" aveva inviato via email in formato autocad tutti i progetti ai suoi compagni di università, in Cina a Xian,
all'ingegnere architetto Maya per la Piramide di ‘Kukulkan’,Tikal, Uxmal e Palenque ma qualcuno deve averle pubblicate anche su "torrent" visto che poi si sono ritrovate piramidi in Perù come quelle di Caral o Tucumè e quelle mesoamericane, e le famose piramidi del Sole e della Luna di Teotihuacan.
Ma la piratata per eccellenza spetta alla pirámide di Cholula (detta anche Tlachihualtepetl) la più grande ad oggi scoperta.
E visto che in tutti gli altri luoghi l'hanno azzeccata a primo acchitto, può essere solo perchè avevano downloadato il progetto da "Stonenet" famosa rete di quel tempo.

Stranamente dopo tutto sto gran popò di lavoro non si trova traccia di sepolcri mummie faraoni e nemmeno iscrizioni che facciano pensare a delle tombe... Ma dico hanno speso tutti sti soldi e poi non l'hanno manca usata ??? ( Forse era abusiva e non gli hanno dato il certificato di abitabilità ??? )
L'ultima chicca.
Ma questa è tutta da verificare.
"All’interno della piramide di Cheope un micro robot ha percorso un lungo e strettissimo tunnel, in fondo al quale ha fotografato una pietra con un’iscrizione in protogeroglifico. Si tratta di una scrittura in uso nella valle del Nilo circa 3500 anni prima di Cristo. Il che dimostra che le piramidi non sono state costruite da popolazioni aliene né 10mila né 20mila anni fa. Nessuno avrebbe potuto infilarsi in quel tunnel e realizzare la scritta dopo che la piramide era stata ultimata!

Ma questo ritrovamento mette in crisi anche la versione degli accademici. Perché dentro la piramide c’è un’iscrizione in un linguaggio che ai tempi di Cheope era in disuso da secoli? "
:hello:


Ha dimenticavo .... ma il cupolotto di Cheope "cu su futtiu..."? Ne sapete qualcosa ?
Che Casino....

Mizarino
23-04-14, 13:39
Ma questo ritrovamento mette in crisi anche la versione degli accademici. Perché dentro la piramide c’è un’iscrizione in un linguaggio che ai tempi di Cheope era in disuso da secoli? "

Magari Cheope l'aveva presa dalla tomba di un suo tris-trisnonno e l'aveva fatta mettere lì...

Antonio DAMICO
23-04-14, 13:58
Magari Cheope l'aveva presa dalla tomba di un suo tris-trisnonno e l'aveva fatta mettere lì...

Per poi non usarla come dimora.... peggio che di peggio cosa potè mai succedere di così terribile che queste perfette dimore rimanessero disabitate ???
Non lo so a Voi ma come nel MH370, quì sento puzza di losco.

Epoch
23-04-14, 14:05
Volevano ammucchiare un po' di pietre in un modo gradevole alla vista? :D

Mizarino
23-04-14, 16:00
Per poi non usarla come dimora.... peggio che di peggio cosa potè mai succedere di così terribile che queste perfette dimore rimanessero disabitate ???

E tu che ne sai che, nel corso dei millenni, non siano state ripulite a fondo ?
Se fossero state a Napoli, sarebbe già molto averne ritrovato qualche blocco calcareo ... :D

astromauh
23-04-14, 21:19
A Napoli le piramidi c'erano, ma se le sono rubate. :D

Antonio DAMICO
24-04-14, 02:15
E tu che ne sai che, nel corso dei millenni, non siano state ripulite a fondo ?
:D
Meglio di una cooperativa delle pulizia di oggi... devo dire.
Nelle altre piramidi anche se ripuliti sono evidenti i segni di una camera funeraria, ma questo non si evidenzia nelle piramidi di Giza.
Ma poi scusatemi la terra ha 4,5 miliardi di anni, la nostra era "Evolutiva" 65000 ???
E perchè mai si dovrebbe escludere, a priori, la presenza di un'altra civiltà nei milioni di anni

A proposito si sà da quanto tempo la terra ha la sua atmosfera ???

Mizarino
24-04-14, 09:23
E perchè mai si dovrebbe escludere, a priori, la presenza di un'altra civiltà nei milioni di anni...
Perché se vi fosse stata, se ne troverebbe una traccia databile.
Una domanda (retorica) la faccio io: Perché qualsiasi ipotesi bislacca, purché contraddica quanto stabilito dalla scienza ufficiale, deve attrarre l'umana fantasia come la cacca attrae le mosche ? :D

fran&cis
24-04-14, 10:20
A proposito si sà da quanto tempo la terra ha la sua atmosfera ???

Si può parzialmente desumere dal fatto che i primi palloni gonfiati datano già a partire da poche decine di anni dopo la comparsa dell'uomo.....

Antonio DAMICO
24-04-14, 10:25
Perché se vi fosse stata, se ne troverebbe una traccia databile.
Una domanda (retorica) la faccio io: Perché qualsiasi ipotesi bislacca, purché contraddica quanto stabilito dalla scienza ufficiale, deve attrarre l'umana fantasia come la cacca attrae le mosche ? :D

Forse perchè Dio ci ha "Creato" con la facoltà di dubitare e pensare e poi Miza, Scusa ma proprio io non c'è la faccio, a me hanno fatto studiare Garibaldi come l'eroe dei due mondi, mentre invece venne in Sicilia, svuotò le casse del banco di sicilia e consegnò la Sicilia a dei Farabutti.
I nostri partigiani che si batterono per la terra furono chiamati Briganti, quelli che invece si batterono per l'America furono chiamati eroi. Ca..o la storia la scrive chi vince ma non è questa la verità .....
Poi Il caso Ustica, Moro, Falcone, insomma non te li devo elencare tutti.
Il prbm è che l'uomo non è degno di fiducia al 100%,
Se Copernico non avesse dubitato saremmo ancora al Tolemaico.
Dubitare non vuol dire Non ci credo.
Si aprono determinate discussione, salottiere, per mettere qualche altro tassello ai dubbi che tutti quanti hanno in merito ai più grandi misteri della storia. E' tra tutti quello di Giza è forse anche il più grosso.
Ti dico che se dovessi scegliere tra la tua e la mia teoria a gioco della vita, forse sceglierei la Tua, ma quì si discute su possibili ipotesi, si valutano i fatti le diversità di opinione e si crea cultura. E forse si cambia pure opinione. :ok:
Altrimenti saremmo solo un'altro mattone sul muro !!!:)

Epoch
24-04-14, 10:28
Una domanda (retorica) la faccio io: Perché qualsiasi ipotesi bislacca, purché contraddica quanto stabilito dalla scienza ufficiale, deve attrarre l'umana fantasia come la cacca attrae le mosche ? :D



Ti rispondo come l'Alias di Adam Kadmon su R101

Sarà vero? Può darsi. Ma di sicuro io ci pago il Mutuo.
:D:D

fran&cis
24-04-14, 10:46
Forse perchè Dio ci ha "Creato" con la facoltà di dubitare e pensare e poi Miza, Scusa ma proprio io non c'è la faccio, a me hanno fatto studiare Garibaldi come l'eroe dei due mondi, mentre invece venne in Sicilia, svuotò le casse del banco di sicilia e consegnò la Sicilia a dei Farabutti.
I nostri partigiani che si batterono per la terra furono chiamati Briganti, quelli che invece si batterono per l'America furono chiamati eroi. Ca..o la storia la scrive chi vince ma non è questa la verità .....
Poi Il caso Ustica, Moro, Falcone, insomma non te li devo elencare tutti.
Il prbm è che l'uomo non è degno di fiducia al 100%,
Se Copernico non avesse dubitato saremmo ancora al Tolemaico.
Dubitare non vuol dire Non ci credo.
Si aprono determinate discussione, salottiere, per mettere qualche altro tassello ai dubbi che tutti quanti hanno in merito ai più grandi misteri della storia. E' tra tutti quello di Giza è forse anche il più grosso.
Ti dico che se dovessi scegliere tra la tua e la mia teoria a gioco della vita, forse sceglierei la Tua, ma quì si discute su possibili ipotesi, si valutano i fatti le diversità di opinione e si crea cultura. E forse si cambia pure opinione. :ok:
Altrimenti saremmo solo un'altro mattone sul muro !!!:)

Essendo il dubitatore per eccellenza a me non sembra che voi dubidiate, piuttosto mi pare che esprimiate "verità" alternative piuttosto stravaganti e soprattutto prive di qualsiasi evidenza (incluse quelle su Garibaldi)...;)

Antonio DAMICO
24-04-14, 11:03
Essendo il dubitatore per eccellenza a me non sembra che voi dubidiate, piuttosto mi pare che esprimiate "verità" alternative piuttosto stravaganti e soprattutto prive di qualsiasi evidenza (incluse quelle su Garibaldi)...;)

Se vuoi apriamo un forum al bar su garibaldi te le do io le evidenze .... :mad:

No non sono verità, altrimenti sarei presuntuoso e arrogante e ... scriverei in maniera diversa. Se ho dato questa impressione... sappiate che non è così, a me piacciono i misteri ma da quì a darli per scontati ne passa.:hello:

Epoch
24-04-14, 11:11
Altrimenti saremmo solo un'altro mattone sul muro !!!:)

Infatti è così!!!
Lo dicono i Pink Floyd! :D:D

Antonio DAMICO
24-04-14, 11:18
Infatti è così!!!
Lo dicono i Pink Floyd! :D:D

Hai capito...:ok:

fran&cis
24-04-14, 11:21
Se vuoi apriamo un forum al bar su garibaldi te le do io le evidenze .... :mad:

Sono tutt'orecchi....

Mizarino
24-04-14, 11:31
Forse perchè Dio ci ha "Creato" con la facoltà di dubitare e pensare ...
Io non discutevo la opportunità del dubbio, mi chiedevo solo la ragione psicologica per la quale le minchiate alla Peter Kolosimo esercitino un fascino maggiore delle cose serie ...
Deve essere pressappoco la stessa per cui le mosche sono più attratte da una cagata che da un piatto di pastasciutta!... :D

Epoch
24-04-14, 11:57
@Mizarino

Forse è lo stesso motivo per cui, se vuoi che un bambino faccia sicuramente un'azione, gli devi dire "non si fa"...
;)

Mizarino
24-04-14, 12:55
Probabilmente è proprio così, con la differenza che il bambino deve ancora crescere e acquisire l'insieme di esperienze e conoscenze che dovrebbero andare a costruire, fra l'altro, il suo "buon senso", mentre l'adulto tutto ciò dovrebbe averlo già acquisito.

Il discorso sulle piramidi si può affrontare su due piani, quello della competenza specifica e quello più in generale del semplice buon senso scientifico, accompagnato magari da un semplice uso del rasoio di Occam.
Io non posso inoltrarmi sul primo piano, perché sono assolutamente ignorante sull'argomento, ma sicuramente posso affrontare il tema sul piano generale del buon senso.

Tralascio qualsiasi altro argomento per esprimere una sola domanda fondamentale:

Come è possibile che di una civiltà supposta "superiore", antica di dieci o dodicimila anni, non si siano finora trovate tracce databili, quando il mondo è pieno di tracce perfettamente databili di insediamenti umani del neolitico risalenti ad epoche simili ?

fran&cis
24-04-14, 13:06
Come è possibile che di una civiltà supposta "superiore", antica di dieci o dodicimila anni, non si siano finora trovate tracce databili, quando il mondo è pieno di tracce perfettamente databili di insediamenti umani del neolitico risalenti ad epoche simili ?

Si suppone fosse una civiltà in cui il gioco del nascondino aveva raggiunto eccelse vette di virtuosismo.....:D

Epoch
24-04-14, 14:23
@Mizarino
Come dice Crozza quando imita Razzi.

Fatti li c...i tua, dammi retta... Fatti una civiltà antica tutta tua e scrivici un libro sopra.... ;):D

astromauh
25-04-14, 11:09
Come è possibile che di una civiltà supposta "superiore", antica di dieci o dodicimila anni, non si siano finora trovate tracce databili, quando il mondo è pieno di tracce perfettamente databili di insediamenti umani del neolitico risalenti ad epoche simili ?

Ragionamento apparentemente sensato. :mmh:

Ma in un mondo dove non è possibile stabilire con certezza a che ora è stata reintrodotta l'ora solare il 24 settembre 1967 è molto difficile sapere cosa sia realmente accaduto 10 o 12 mila anni fa.

:hello:

Mizarino
25-04-14, 12:49
Perché mai ? Anche con una propagazione quadratica dell'incertezza, se dopo 40 anni hai un'incertezza di un'ora, dopo 12mila anni la avrai di 90mila ore, ovvero una decina d'anni.
Chi se ne frega di sbagliare di dieci anni sulla datazione di un evento di 12mila anni fa ?
:D

Antonio DAMICO
26-04-14, 06:01
Come è possibile che di una civiltà supposta "superiore", antica di dieci o dodicimila anni, non si siano finora trovate tracce databili, quando il mondo è pieno di tracce perfettamente databili di insediamenti umani del neolitico risalenti ad epoche simili ?

In 4,5 miliardi di anni, potrebbe anche esserci un intervallo di milioni di anni, e se non si trova un boeing a distanza di un mese, tu vuoi trovare prove a distanza di milioni di anni.
:(

Mizarino
26-04-14, 08:32
Siamo addirittura alla ipotesi di civiltà scomparse milioni di anni fa!
Come dire si va a ruota libera!... :D

Bene. I resti dell' homo erectus ci sono.
Dove sono i resti dell' homo atlantideus ?

Antonio DAMICO
26-04-14, 08:41
Siamo addirittura alla ipotesi di civiltà scomparse milioni di anni fa!
Come dire si va a ruota libera!... :D

Bene. I resti dell' homo erectus ci sono.
Dove sono i resti dell' homo atlantideus ?
Eddai Miza.... dopo milioni di anni, solo la cenere rimane...
"Ricordati uomo, cenere sei e cenere ritornerai."

Mizarino
26-04-14, 08:47
Eddai Miza.... dopo milioni di anni, solo la cenere rimane...
Se fosse vero, non avremmo trovato le ossa dei dinosauri ...

astromauh
26-04-14, 12:13
Siamo addirittura alla ipotesi di civiltà scomparse milioni di anni fa!
Come dire si va a ruota libera!... :D


Perché vi nascondete tra noi? Perché non uscite allo scoperto e ci spiegate una buona volta quali sono le vostre reali intenzioni? :mad:


:hello:

fran&cis
26-04-14, 13:30
Eddai Miza.... dopo milioni di anni, solo la cenere rimane...
"Ricordati uomo, cenere sei e cenere ritornerai."

Caso mai polvere.....anche se una bella folgorazione ogni tanto ci starebbe bene....:D

Direi che questa discussione fa sempre più pandan con altre in cui per forza bisogna trovare misteri dappertutto...il bello è che non ci si limita a trovare alcune cose dubitabili o incerte ma si pretende di spiegarle con altre che sono totalmente fuori dalla grazia di Dio......

Antonio DAMICO
26-04-14, 14:35
Caso mai polvere.....anche se una bella folgorazione ogni tanto ci starebbe bene....:D



Polvere... cenere... "Polvere eri e nella polvere tornerai", viene citata nell'omelia del giorno delle ceneri... siamo lì. ;)

Cocco Bill
26-04-14, 15:36
Ragazzi, mi sembrerebbe opportuno ritornare verso l'argomento del thread, anche se oramai mi sembra che si sia piuttosto esaurito...