Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Il Bar dell'Osservatorio
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

 
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 24-09-10, 13:05   #21
conte
Utente Esperto
 
L'avatar di conte
 
Data di registrazione: Feb 2007
Ubicazione: per adesso quì,poi un pò più là.
Messaggi: 2,025
Predefinito Re: Povero Conte...

ringrazio lo stato italiano di questa regalia,NOI MAREMMANI preferiamo le candele piuttosto che fare la fine di chernobyl.l'AMIATA è un sito di stoccaggio insieme a quello di uno nel grossetano.ragazzi scordatevi il LABRO, L'AMIATA ,CASA TATTI,per le osservazioni,noi saremmo così caldi che un nemporta accende il foo,la 'arne la mangiamo come la troviamo,cruda.ci pensano i neutroni uranici,a falla coce.io ciò i pallettoni,quelli sì che cociano,se un cignale l'assaggia,come gni bruciaaaa,così è belle e cotto,nòò,e si risparmia.
__________________
nella terra del maggior possessore di ordigni, regneranno malattie ed ammalati.
dob-12"f5 1500
oculari=5-10-20 pentax
32mm 2" tecnosky
televue 2x/3x
zeiss 10x30
bushnell 8x25
bresser 10x50
digitale compatta kodak 8x
nexus?
conte non in linea  
Vecchio 24-09-10, 16:15   #22
Stargazer
Utente Senior
 
Data di registrazione: Sep 2005
Messaggi: 1,201
Predefinito Re: Povero Conte...

Quote:
darkfire Visualizza il messaggio
Ho appena letto che il principale sito candidato, come deposito scorie nucleari, é in Maremma...
CUT
Altro candidato il monferrato... dove ancora piangono i malati ed i morti di asbestosi causa amianto....

belle scelte.... e dire che negli USA ora il solare associato all'eolico ha il medesimo costo del nucleare....
Ah però!
Ma la fonte? Io ero rimasto che era top secret

Rincuorati, il nucleare italiano farà la fine come il nuovo in finlandia
si beh ovviamente i soldi per mantenere i cantieri ce ne saranno a pioggia, tanto gli italiani sono abituati a pagare nuove tasse e aumenti e poi bisognerà pur dare lavoro alle aziende dei paesi i cui loro debiti esplodono
Stargazer non in linea  
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 24-09-10, 16:17   #23
luranz
Utente Esperto
 
L'avatar di luranz
 
Data di registrazione: Dec 2008
Ubicazione: nel ferrarese
Messaggi: 2,261
Predefinito Re: Povero Conte...

@aspesi
quel che dici è corretto, a fronte di un investimento 8 volte maggiore in Germania che ne in Italia, non mi sorprenderebbe che la produzione di energia fosse solo il doppio. E' anche vero che l'eolico e il solare possono essere solo fonti integrative, ma le cose potrebbero cambiare se si trovasse un modo efficiente di accumulo dell'energia a lungo termine (forse l'idrogeno... ma occorre fare ancora tanta ricerca prima di arrivare ad un livello di recupero accettabile ).
Io non sono aprioristicamente contrario al nucleare, ma mi rendo anche conto che un reattore a fissione è una macchina pericolosa, e che non si è ancora trovato un metodo di stoccaggio efficiente in grado di porre in sicurezza le scorie per i secoli a venire. Reattore e scorie possono essere fonti di tumori e altri pericoli gravi per la salute. Il rischio è che per evitare CO2 riassorbibile con la fotosintesi clorofilliana più qualche composto parzialmente filtrabile, si finisca con rendere radioattiva un intera regione per decenni o secoli senza possibilità di rimedio... Come si dice, peggio la toppa del buco... Dobbiamo pensare al futuro di chi quelle scorie se le ritroverà, e conoscendo quanto è debole l'animo umano quando si parla di denaro, c'è poco da fidarsi su come queste cose vengano/verranno gestite (vedi le navi affondate dalla 'ndrangheta ecc.....)
__________________
Principalmente newton 8" f/5 ed EQ6goto
I disèn che al tròp pinsèr, al deriva dal pòc capir...
luranz non in linea  
Vecchio 24-09-10, 16:39   #24
Stargazer
Utente Senior
 
Data di registrazione: Sep 2005
Messaggi: 1,201
Predefinito Re: Povero Conte...

Quote:
aspesi Visualizza il messaggio
[b][u]Produzione di energia solare
CUT
Se i contemporanei (attenzione: contemporanei, non moderni!) confidano solo in queste fonti, tra 30 anni sarete tutti al freddo e al buio.
Secondo me: Il futuro (ammesso non vi sia regressione) è nella fusione nucleare.
Il prossimo futuro nella fissione (preferibilmente del torio)

Nino
E questo quindi nel frattempo lo scartiamo?
http://video.ilsole24ore.com/SoleOnL..._mit010808.php

http://web.mit.edu/newsoffice/2008/oxygen-0731.html

Magari poi inventano qualcos'altro prima di applicare la fusione
Stargazer non in linea  
Vecchio 24-09-10, 16:48   #25
aspesi
Utente Super
 
L'avatar di aspesi
 
Data di registrazione: Nov 2009
Ubicazione: Terra dei Walser
Messaggi: 6,016
Predefinito Re: Povero Conte...

Per le rinnovabili, gli incentivi drogano il mercato
Senza contare i tentacoli della mafia

http://www.affaritaliani.it/cronache/mafia_eolico140910.html
http://www.rinnovabili.it/la-mafia-punta-sugli-impianti-eolici

Quote:
luranz Visualizza il messaggio
@aspesi
Dobbiamo pensare al futuro di chi quelle scorie se le ritroverà, e conoscendo quanto è debole l'animo umano quando si parla di denaro, c'è poco da fidarsi su come queste cose vengano/verranno gestite (vedi le navi affondate dalla 'ndrangheta ecc.....)
Certo, occorre vigilare.
Ma con la consapevolezza che senza la disponibilità di energia utilizzabile, per la civiltà non c'è futuro.
aspesi non in linea  
Vecchio 24-09-10, 18:04   #26
darkfire
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Povero Conte...

dipende dal tipo di "civiltà" che intendiamo.

Sono d'accordo se mi parli di produzione di prodotti, di riscaldamento, ecc....
Però c'é un malcostume diffuso che solo qualche anno fa nessuno si sarebbe pensato: uffici sovrariscaldati perché le segretarie devono fare le veline, andando in camicetta e minigonna, quando fuori ci sono -5; gente che tiene accese tutte le luci di casa anche se sta solo in una stanza; gente che tiene il boiler sempre acceso e fa la doccia una volta la settimana; gente che ha tre televisori accesi in casa perché se gli capita di cambiare di stanza, non vuole perdersi il grande fratello (io ne conosco molti così...); aziendee che lasciano i pc sempre accesi, anche quando tutti i dipendenti sono a casa... perché forse nella notte qualche tecnico programma un aggiornamento una volta al mese.... (telecom italia, ad esempio)

In 100 anni abbiamo generato un inquinamento tale da alterare il clima e reso off-limits intere aree del pianeta. E' vero che non c'é civiltà senza energia elettrica... ma é anche vero che una civiltà che consuma troppa energia elettrica (almeno con le fonti attuali) va in contro alla sua estinzione, a passo di galoppo...
 
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 24-09-10, 19:00   #27
Mizarino
Utente Super
 
L'avatar di Mizarino
 
Data di registrazione: May 2004
Messaggi: 9,718
Predefinito Re: Povero Conte...

Meraviglia delle meraviglie!
Ha scoperto l'elettrolisi dell'acqua! ...
Mizarino non in linea  
Vecchio 24-09-10, 22:34   #28
Erasmus
Utente Super
 
L'avatar di Erasmus
 
Data di registrazione: Feb 2008
Ubicazione: Unione Europea
Messaggi: 6,384
Predefinito Re: Povero Conte...

Quote:
Mizarino Visualizza il messaggio
Meraviglia delle meraviglie!
Ha scoperto l'elettrolisi dell'acqua! ...
Occhio Miza: non confondere un giornalista con un profe dell'Em–Ai–Ti !
Leggi meglio quel che hai già letto: ti aiuto con un grassetto.

«Inspired by the photosynthesis performed by plants, Nocera and Matthew Kanan, a postdoctoral fellow in Nocera's lab, have developed an unprecedented process that will allow the sun's energy to be used to split water into hydrogen and oxygen gases. Later, the oxygen and hydrogen may be recombined inside a fuel cell, creating carbon-free electricity to power your house or your electric car, day or night.»

Non è l'idrolisi (da secoli fatta con corrente continua ... forzandola in un conduttore miserabile per infima conduttività come è l'H2O) la scoperta di Nocera\Kanan (come forse ha creduto il giornalista).
L'invenzione dei due sta[rebbe] in un unprecedented process per ottenere (a basso costo, si spera ... se no il gioco non vale la candela) questa idrolisi, ossia:
2 H2O ––> 2 H2 + 1 O2
in luogo della ben nota (ma a basso rendimento) elettrolisi.

Questo processo "nuovo, originale" (unprecedented), dovrebbe essere stato "ispirato" dalla fotosintesi (visto l'incipit dell'articolo).

[Tu mi insegni che nella "fotosintesi" vegetale si separa C da O2 della CO2: nelle foglie (verdi) c'è dunque una "CO2"-lisi a spese dell'energia luminosa (solare): ovviamente mediata, mica per azione diretta dei fotoni sulla CO2. Non si potrebbe escogitare una catena di reazioni chimiche innescabile con illuminazione solare che termina con una "H2O"-lisi? Penso che Nocera\Kanam dicano di averla appunto escogitata.]

L'inglese parlato non lo capisco: l'audio del 'movie' "lincato" non mi è dunque utile a capire – supposto che vi sia detto – in che consiste l'unprecedented process.
Il giornalista (dell'artlcolo dell'altro link) ... mi pare che neanche gli interessi saperlo (e quindi nemmeno a dircelo).

Chi vivrà vedrà!

------------
Ciao, ciao
__________________
Erasmus
«NO a nuovi trattati intergovernativi!»
«SI' alla "Costituzione Europea" federale, democratica e trasparente!»
Erasmus non in linea  
Vecchio 25-09-10, 07:25   #29
Mizarino
Utente Super
 
L'avatar di Mizarino
 
Data di registrazione: May 2004
Messaggi: 9,718
Predefinito Re: Povero Conte...

Quote:
Erasmus Visualizza il messaggio
Occhio Miza: non confondere un giornalista con un profe dell'Em–Ai–Ti !
Leggi meglio quel che hai già letto: ti aiuto con un grassetto.

«Inspired by the photosynthesis performed by plants, Nocera and Matthew Kanan, a postdoctoral fellow in Nocera's lab, have developed an unprecedented process that will allow the sun's energy to be used to split water into hydrogen and oxygen gases. Later, the oxygen and hydrogen may be recombined inside a fuel cell, creating carbon-free electricity to power your house or your electric car, day or night.»

Non è l'idrolisi (da secoli fatta con corrente continua ... forzandola in un conduttore miserabile per infima conduttività come è l'H2O) la scoperta di Nocera\Kanan (come forse ha creduto il giornalista).
L'invenzione dei due sta[rebbe] in un unprecedented process per ottenere (a basso costo, si spera ... se no il gioco non vale la candela) questa idrolisi, ossia:
2 H2O ––> 2 H2 + 1 O2
in luogo della ben nota (ma a basso rendimento) elettrolisi.
Ottimo Erasmus,

Leggi meglio tu quanto è scritto subito dopo: "The key component in Nocera and Kanan's new process is a new catalyst that produces oxygen gas from water; another catalyst produces valuable hydrogen gas. The new catalyst consists of cobalt metal, phosphate and an electrode, placed in water. When electricity — whether from a photovoltaic cell, a wind turbine or any other source — runs through the electrode, the cobalt and phosphate form a thin film on the electrode, and oxygen gas is produced."

Non che io ci tenga molto all'uso corretto dei vocaboli, ma quando un uso scorretto può creare ambiguità e confusione, allora è importante essere precisi.
L'idrolisi è cosa molto diversa da quello che dici tu e non c'entra un cazzo!
Quello che hanno fatto quei rispettabilissimi ricercatori è l'elettrolisi dell'acqua, usando una normalissima corrente continua, come facevo io da ragazzino usando il trasformatore/raddrizzatore del trenino elettrico ...
Con una importante differenza (per quanto ho potuto arguire dalla "press release", senza aver letto il lavoro originale, e quindi con il beneficio del dubbio e possibilità di errore):
Nella elettrolisi dell'acqua (quella che si può fare col trasformatore del trenino) non si ottiene semplicemente idrogeno e ossigeno, ma anche la "separazione" dell'acqua in ioni OH- e H+, con la soluzione che diventa basica là dove si libera l'idrogeno (catodo) e acida là dove si libera l'ossigeno (anodo).
Ne discende che l'energia consumata, a parte le perdite da resistenza elettrica della soluzione elettrolitica (che possono anch'esse essere rilevanti), non è semplicemente quella necessaria alla formazione di H2 e O2, ma c'è anche quella di "neutralizzazione" fra gli ioni. Se questa energia viene messa a profitto per l'ottenimento di prototti utilizzabili dall'industria (es. NaOH, come nel caso dell'industria della cloro/soda), allora poco male, ma se la soluzione viene rimescolata e si rineutralizza, allora si ha una perdita secca e il processo è alquanto inefficiente dal punto di vista termodinamico.
I ricercatori hanno evidentemente inventato un sistema catalitico che evita questa dissipazione, consumando soltanto l'energia necessaria allo "splitting" in H2 e O2, quindi hanno migliorato (su piccola scala poi bisogna vedere se il processo è trasferibile alla scala delle migliaia di tonnellate) l'efficienza del processo, ma non la sua "filosofia", che rimane quella dell'elettrolisi.
Apprezzabile risultato, ma niente di roboante ...

Altro discorso sarebbe l'impiego diretto della radiazione solare nello "splitting" dell'acqua, senza il percorso Luce - celle fotovoltaiche ---> Corrente elettrica - elettrolisi ---> H2 + O2. Questo si chiama "fotolisi", e questo sì significherebbe mimare la fotosintesi ... e su questo lavorano da 20 anni, senza grande successo, moltissimi gruppi di ricerca ...
Mizarino non in linea  
Vecchio 25-09-10, 08:49   #30
aspesi
Utente Super
 
L'avatar di aspesi
 
Data di registrazione: Nov 2009
Ubicazione: Terra dei Walser
Messaggi: 6,016
Predefinito Re: Povero Conte...

Quote:
Erasmus Visualizza il messaggio
Non è l'idrolisi (da secoli fatta con corrente continua ...
Idrolisi e corrente non centrano! (E' l'elettrolisi che scompone l'acqua in ossigeno, che si sviluppa all'anodo e idrogeno, che si sviluppa al catodo)
L'idrolisi avviene quando si sciolgono in acqua sali provenienti da acidi forti e basi deboli (es. NH4Cl, cloruro d'ammonio) o da acidi deboli e basi forti (es. CH3COONa, acetato di sodio)



(Pardon: non avevo visto che Miza ti aveva già corretto...)
aspesi non in linea  
 


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 11:40.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it