Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Scienze Astronomiche > Astrofisica e Cosmologia
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 24-09-08, 19:35   #1
Alfio la Spina
Utente Junior
 
Data di registrazione: Sep 2008
Messaggi: 1
Predefinito domanda... universale

Gentili.. appassionati di astronomia,
mi sono iscritto a questo forum perchè da molto tempo ho una domanda da fare sull 'universo ..... già
Insomma , anche oggi leggo che si è osservato un oggetto distante miliardi di anni luce dalla terra e si dice che , data la velocità della luce, si osserva l'oggetto come era alla nascita dell'universo , o giù di lì .
Ma d'altra parte si dice che l'universo è in espansione , che è nato dalla singolarità del big bang ,che all'inizio era tutto concentrato in un punto ... bla bla ecc ecc
allora come poteva all'inizio dell universo esistere quell 'oggetto che osserviamo e diciamo di milardi di anni vecchio , cioè nato quando è nato l'universo stesso ?
se la luce che ci proviene ci ha messo miliardi di anni ad arrivarci , vuol dire che miliardi di anni fa era lì dove lo vediamo ora, l'oggetto, e chissà dov'è adesso e quindi milardi di anni fà l'universo non è nato da un big bang.
Prego rispondetemi e chiaritemi i dubbi
Saluti
Alfio la Spina non in linea   Rispondi citando
Vecchio 25-09-08, 14:49   #2
mak 2000
Utente Senior
 
L'avatar di mak 2000
 
Data di registrazione: Mar 2008
Ubicazione: Acireale
Messaggi: 198
Predefinito Re: domanda... universale

Quote:
Alfio la Spina Visualizza il messaggio
Gentili.. appassionati di astronomia,
mi sono iscritto a questo forum perchè da molto tempo ho una domanda da fare sull 'universo ..... già
Insomma , anche oggi leggo che si è osservato un oggetto distante miliardi di anni luce dalla terra e si dice che , data la velocità della luce, si osserva l'oggetto come era alla nascita dell'universo , o giù di lì .
Ma d'altra parte si dice che l'universo è in espansione , che è nato dalla singolarità del big bang ,che all'inizio era tutto concentrato in un punto ... bla bla ecc ecc
allora come poteva all'inizio dell universo esistere quell 'oggetto che osserviamo e diciamo di milardi di anni vecchio , cioè nato quando è nato l'universo stesso ?
se la luce che ci proviene ci ha messo miliardi di anni ad arrivarci , vuol dire che miliardi di anni fa era lì dove lo vediamo ora, l'oggetto, e chissà dov'è adesso e quindi milardi di anni fà l'universo non è nato da un big bang.
Prego rispondetemi e chiaritemi i dubbi
Saluti
L'oggetto che oggi viene osservato, e' esattamente come era , rispettivamente e relativamente alla sua distanza, miliardi di anni fa.
Dov'e' adesso? Esattamente e rispettivamente data l'espansione, in una posizione ,,relativa alla velocita'.
Noi non vediamo l'esplosione del Big Bang, di questa ci arrivano solo informazioni indirette e la radiazione di fondo,considerata come il residuo termico del big bang,, quello che vediamo sono oggetti che solo molto dopo si sono formati.Se si afferma che quell'oggetto e' nato quando e' nato l'universo stesso, si commette un errorre, in quanto il big Bang, scaturisce da un puntino di materia con densita' infinita, delle dimensioni di un atomo, le galassie e tutto il resto oggi osservabili nascono in un secondo tempo.
__________________
"Nell'opinione che Dio esista, vi sono tante difficoltà; in quella contraria, solo assurdità"
(Voltaire)

Ultima modifica di mak 2000 : 25-09-08 15:03.
mak 2000 non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 25-09-08, 14:58   #3
Norax
Utente Esperto
 
L'avatar di Norax
 
Data di registrazione: Aug 2008
Ubicazione: Finalmente a casa!
Messaggi: 1,674
Predefinito Re: domanda... universale

Posta dei lettori di un Coelum di qualche anno fa forse 2001, veniva chiesto qualcosa di simeile a quello che chiedi tu. In particolare come era possibile che in alcune foto di Hubble di regioni distanti 12/13 miliardi di anni luce (stime ovviamente non del lettore) si potessero vedere galassie a spirale perfettamente formate. In un universo giovane quindi abitavano galassie adulte...
__________________
Norax http://giusepperuggiero.over-blog.com/

Ultima modifica di Norax : 25-09-08 14:59. Motivo: errore di battitura
Norax non in linea   Rispondi citando
Vecchio 25-09-08, 15:16   #4
mak 2000
Utente Senior
 
L'avatar di mak 2000
 
Data di registrazione: Mar 2008
Ubicazione: Acireale
Messaggi: 198
Predefinito Re: domanda... universale

Quote:
Norax Visualizza il messaggio
Posta dei lettori di un Coelum di qualche anno fa forse 2001, veniva chiesto qualcosa di simeile a quello che chiedi tu. In particolare come era possibile che in alcune foto di Hubble di regioni distanti 12/13 miliardi di anni luce (stime ovviamente non del lettore) si potessero vedere galassie a spirale perfettamente formate. In un universo giovane quindi abitavano galassie adulte...
Ultimamente, in una recente scoperta, di un italiano Massimo Stiavelli, si e' visto che le stelle della galassia HUDF-JD2, pur avendo un'eta' inferiore al miliardo di anni, hanno una massa otto volte superiore rispetto a quelle presenti nella via lattea che hanno un'eta' di tredici miliardi di anni.
Sino ad oggi si pensava che le galassie si formassero con l'accumulo graduale di stelle, e che quindi le galassie piccole precedessero quelle grandi, teorie che quindi vanno riviste.
__________________
"Nell'opinione che Dio esista, vi sono tante difficoltà; in quella contraria, solo assurdità"
(Voltaire)
mak 2000 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 26-09-08, 19:55   #5
nino280
Utente Super
 
L'avatar di nino280
 
Data di registrazione: Dec 2005
Ubicazione: Torino
Messaggi: 7,801
Predefinito Re: domanda... universale

Ti rispondo anche io anche se in realtà ne so peggio di te (l'errore grammaticale è voluto) se i tempi non coincidono lo si deve alla teoria cosidetta "inflazionistica".Pare che ci sia stato un momento di inflazione,proprio come quando c'è inflazione nel costo della vita che invece di aumentare i prezzi che ne so dell'1% stimato te li trovi chissà per quale motivo aumentati del 5%.Si nell'universo ,pare, ci sia stata un "inflazione".
nino280 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 26-09-08, 23:04   #6
rigel80
Utente Junior
 
Data di registrazione: Apr 2004
Messaggi: 417
Predefinito Re: domanda... universale

Uhn secondo me lui parlava di galassie distanti un numero di anni luce superiore al numero di anni di vita dell'universo

difatti però l'universo ha tra i 15 e i 13 miliardi di anni e non sono state osservate galassie o quasar distanti più di 12-13 miliardi di anni luce

quindi non stiamo osservando oggetti più antichi dell'età dell'universo
rigel80 non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 27-09-08, 07:00   #7
Eremita
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: domanda... universale

E già, il buon vecchio paradosso degli orizzonti in espansione, una della tante oscene amenità partorite dal ventre del Big Bang!
Date un'occhiata a questo mio vecchio breve intervento, post n 5, forse vi chiarirà le idee, forse

http://www.trekportal.it/coelestis/s...ead.php?t=1625
  Rispondi citando
Vecchio 29-09-08, 17:38   #8
Sh4dow
Utente Junior
 
L'avatar di Sh4dow
 
Data di registrazione: Jul 2008
Ubicazione: Acerra(NA)
Messaggi: 113
Predefinito Re: domanda... universale

Però io non capisco come nonostante esistanp delle incompatibilità con la teoria del Big Bang perchè si ostianano a difenderla??
__________________
La cosa più incomprensibile dell'Universo è che esso sia comprensibile.
Albert Einstein





Osservo con:
Pentax 10x50 XCF
Sh4dow non in linea   Rispondi citando
Vecchio 29-09-08, 18:10   #9
gama59
Utente Junior
 
Data di registrazione: Dec 2006
Messaggi: 158
Predefinito Re: domanda... universale

Quote:
Sh4dow Visualizza il messaggio
Però io non capisco come nonostante esistanp delle incompatibilità con la teoria del Big Bang perchè si ostianano a difenderla??
Perché, secondo me, la Cosmologia è sempre stata più una questione di opinioni che di fatti! E l’opinione, o se preferisci il pregiudizio, che oggi va per la maggiore è che l’universo debba per forza avere avuto una origine, cosa che nessuno può in realtà dimostrare (come del resto nessuno può dimostrare che non l’abbia avuta); e ciò nemmeno se si troveranno tutti i bosoni di Higgs di questo mondo!

Cui si aggiunge, sempre secondo me, il non trascurabile fatto di avere a disposizione uno strumento per lavorare, il redshift come indicatore di distanza, che permette di aggiungere la “profondità” ad un cielo che altrimenti resterebbe, oltre certi limiti, inevitabilmente spiaccicato sulle due dimensioni della sfera celeste lasciando il povero uomo solo con un insopportabile senso di impotenza di fronte all'infinito.

gama59 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 29-09-08, 21:15   #10
Eremita
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: domanda... universale

Quote:
Sh4dow Visualizza il messaggio
Però io non capisco come nonostante esistanp delle incompatibilità con la teoria del Big Bang perchè si ostianano a difenderla??
Provo a risponderti rifacendomi all'idea di Alfven considerato il padre fondatore della moderna fisica del plasma. e io aggiungerei, probabilmente, della cosmologia di là a venire
Pur quasi del tutto sconosciuta, Alfvén svolse una critica vasta e profonda della cosmologia moderna da un punto di vista metodologico e la situò in un contesto storico che lui definì come pendolo cosmologico. Un'idea storica quindi, che va ben oltre i semplici interpreti , che puoi anche considerare una risposta diretta alla tua domanda.
L'idea è che la cosmologia da millenni ha oscillato tra una prospettiva scientifica ed una mitologica. Ai miti arcaici legati direttamente all'origine stessa della civiltà umana, succedette l'impulso scientifico (in senso più attuale) degli Ioni e dei primi greci, ma poi il pendolo oscillò di nuovo verso il mito di perfezione matematica di Tolomeo e Platone, che poi finì col mescolarsi coi miti creazionisti tardo cristiani. Alla fine del medioevo nei secoli XVI-XVII ci fu un rinascimento in senso scientifico della cosmologia, fino al revival mitologico del ventesimo secolo. Ora ci troviamo in una fase di passaggio in cui il pendolo sta tornando verso una cosmologia più legata alla realtà, attraverso una critica profonda di questa cosmologia mitologica dominante e la battaglia per una cosmologia più prettamente scientifica.
Alfven spiegava l'approccio mitico dei cosmologi moderni con il fascino irresistibile che esercita su di loro la perfezione di un modello matematico. E chi può dire che sbagliasse!
Siamo insomma in presenza di due visioni opposte e contrarie del mondo, quella tanto per intenderci del Credo quia absurdum di Tertulliano opposto al cartesiano De omnibus est dubitandum. Magari!
Ma vorrei concludere degnamente con le parole originali del grande Alfven:
"The difference between myth and science is the difference between divine inspiration of ‘unaided reason’ on the one hand and theories developed in observational contact with the real world on the other. [It is] the difference between the belief in prophets and critical thinking. To try to write a grand cosmical drama leads necessarily to myth. To try to let knowledge substitute ignorance in increasingly large regions of space and time is science".
E il pendolo continuerà ad oscillare per sempre, per dirla coi latini; nihil sub sole novi

Ultima modifica di Eremita : 29-09-08 21:30.
  Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 16:45.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it